energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Spazio ai giovani, contro crisi e vecchia dirigenza Società

Vittorio Sangiorgio, delegato nazionale dei Giovani della Coldiretti, nel commentare i dati divulgati dall’Istat sulla disoccupazione nel primo trimestre del 2012 ha spiegato che la disoccupazione giovanile è uno spreco che l’Italia non può permettersi. La nostra esperienza – sottolinea Sangiorgio – conferma che quando in azienda è presente un giovane la crisi si fa sentire molto meno e si realizzano risultati migliori in termini di reddito ed occupati. Il 33% dei giovani agricoltori – conclude Sangiorgio – si trova in fase di espansione aziendale contro il 10% della media nazionale e, nonostante la crisi, il 40% dichiara di aver aumentato il proprio fatturato nell’ultimo anno, secondo l’indagine Coldiretti/Swg.
Sanare il male dell'Italia, paese nel quale "la classe dirigente ha una età media di 59 anni", precisa Giovani Coldiretti, e che fa fatica a lasciare spazio ai giovani, ormai divenuti questione sociale da trattare con politiche giovanili di sostegno, significa dunque salvare l'economia e il lavoro del nostro paese, per il futuro di tutti.

Foto www.corriereortofrutticolo.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »