energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Specializzazione medicina e chirurgia, la Regione finanzia 15 contratti Società

Firenze –  La Regione Toscana finanzia, con 1, 7 milioni di euro, 15 contratti di formazione specialistica in medicina e chirurgia per l’anno accademico 2014-2015 alle Università di Firenze, Pisa e Siena.

E’ il Miur, acquisito il parere del Ministero della salute, a determinare il numero dei posti da assegnare a ciascuna scuola di specializzazione in medicina e chirurgia. Per l’anno accademico 2014-2015, il numero dei medici da ammettere alle scuole di specializzazione con assegnazione dei contratti di formazione specialistica è stato fissato in 6.000. Ma il decreto ministeriale stabilisce anche che, in aggiunta a quelli statali, possono essere attivati contratti finanziati dalle Regioni, per colmare, ove possibile, il divario tra numero dei contratti statali e reale fabbisogno.

Per questo la Regione Toscana – informa una nota dell’ente – ha deciso di finanziare, a partire dall’anno accademico 2014-2015, e per tutta la durata delle specializzazioni (4 o 5 anni, a seconda delle diverse specializzazioni), i seguenti contratti di formazione specialistica, a favore delle tre Università toscane:

Università degli Studi di Firenze, 5 contratti aggiuntivi di cui: un contratto in Malattie infettive e tropicali, uno in Medicina dello Sport e dell’esercizio fisico, due contratti in Medicina d’emergenza-urgenza ed uno in Urologia;

Università degli Studi di Pisa, 5 contratti aggiuntivi di cui: un contratto in Chirurgia vascolare, uno in Geriatria, uno in Malattie dell’apparato digerente e due contratti in Medicina d’emergenza-urgenza;

Università degli Studi di Siena, 5 contratti aggiuntivi di cui: un contratto in Chirurgia pediatrica, due in Medicina d’emergenza-urgenza, uno in Psichiatria ed uno in Oncologia medica.

La cifra complessiva che la Regione metterà a disposizione per questi contratti è di 1.790.000 euro, per i cinque anni accademici, dal 2014-2015 al 2018-2019. Per il 2014-2015 la cifra stanziata è di 375.000 euro.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »