energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Spiagge famose: c’era una volta Cavoli Turismo

Isola d’Elba – Cavoli” è una delle spiagge più belle e famose dell’isola. Il mare ha colori suggestivi che fanno pensare ai Caraibi, l’acqua è cristallina, ricca di pesci. In estate Cavoli è una meta ambita da tantissimi turisti che affollano la bellissima spiaggia tutta di sabbia.

Ma, prima del turismo, Cavoli com’era?

“Qui c’erano soltanto vigneti e cave di granito- racconta Alfonso Batignani, il proprietario, insieme ai figli Laura e Francesco, dello stabilimento più moderno di Cavoli- Si viveva di agricoltura e di pesca. C’erano anche gli scalpellini che lavoravano il granito. Si arrivava da Marina di Campo con la barca o con il mulo attraverso una piccola mulattiera”.

“La spiaggia- continua Alfonso Batignani- era costituita da vere e proprie dune ricche di vegetazione. Il mare era molto più pescoso di oggi. Il turismo è iniziato negli anni cinquanta. I contadini affittavano le loro abitazioni ai primi turisti, quasi tutti tedeschi, e loro vivevano nei magazzini. Io, nel ’69, dopo il servizio di leva, mi sono “inventato” questo lavoro. Prima coltivavo la vigna di mio nonno e mi dedicavo alla  pesca. Ho iniziato con 15 ombrelloni che prendevo a noleggio. Ora il mio stabilimento conta 95 ombrelloni e spesso dobbiamo dire di no a tanta gente”.

“Il turismo- sottolinea Alfonso Batignani- ha certamente cambiato l’economia dell’Elba e ha migliorato la nostra vita. Ma, come in tutte le cose, c’è anche un prezzo da pagare: hanno costruito troppe abitazioni, la spiaggia, che aveva tantissima sabbia, si è ridotta, l’agricoltura è stata abbandonata. E poi, soprattutto, non c’è più quella serenità di una volta quando si arrivava a sera stanchi per aver lavorato in campagna tutto il giorno, ma senza pensieri. Occuparsi di una azienda richiede un grande impegno e, se ripenso all’Elba della mia giovinezza, devo ammettere che un po’ mi manca”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »