energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Lombardini, un pacifista nella Resistenza Cultura

"Iacopo Lombardini, carrarese – o meglio, “carrarino” – di Gragnana, ha fatto la Resistenza nelle montagne delle Valli Valdesi, come commissario politico per il partito d'Azione presso la locale divisione partigiana di Giustizia e Libertà e come cappellano valdese presso i partigiani. Ivi catturato dai tedeschi. Fu portato nel lager di Mauthausen e ucciso il 24 aprile 1945 alla vigilia della Liberazione del nostro paese." Lo ha ricordato Valdo Spini, presentando nel Palazzo Comunale di Carrara il libro di Lorenzo Tibaldo a lui dedicato, "Il viandante della libertà", (Claudiana, Torino 2011). "E' giusto – ha proseguito Spini – che Carrara rivendichi  la memoria di questo suo grande figlio che, uscito da una famiglia garibaldina, fu mazziniano, segretario della federazione repubblicana aggredito dai fascisti della sua città nel 1921”. Lombardini aveva aderito al protestantesimo nel 1924, nella chiesa valdese della sua Carrara e fu un esponente di quell'antifascismo protestante che ha dato un bel contributo alla Resistenza e alla rinascita della democrazia nel nostro paese.
Il Presidente della commissione Affari Istituzionali del comune di Firenze, si è infine ricollegato all'attualità osservando come: "oggi dobbiamo costruire un Nuovo Risorgimento del nostro paese: la memoria del sacrificio e della lotta degli uomini e delle donne della Resistenza è un patrimonio politico e morale su cui l'Italia può contare per affrontare le prove necessarie per risolvere i suoi problemi e ripresentarsi con autorevolezza nel concerto europeo ed internazionale all'insegna dei principi indissolubili di Giustizia e di Libertà". A questo proposito si ricorda l'iniziativa di sabato 3 dicembre presso lo Spazio QCR di via Alfani 101 r a Firenze dal titolo “Risorgimento Italiano”, nella quale sarà presentato l'omonimo testo a cura di Maria Ida Germontani e Valdo Spini, che raccoglie alcuni degli scritti più significativi del professor Giorgio Spini (storico, padre del consigliere comunale) tratti dal suo Disegno Storico della Civiltà. Al termine del dibattito, al quale parteciperanno l'assessore all'Istruzione del comune di Firenze Rosa Maria Di Giorgi, il direttore della sede Rai fiorentina Andrea Jengo e l'ordinario di storia contemporanea Sandro Rogari, la Fondazione Circolo Rosselli e il Circolo Fratelli Rosselli di Firenze, terranno un brindisi augurale per il Natale e l'Anno Nuovo. 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »