energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Spini sul voto in Francia: “Risultato Hollande di grande rilevanza per l’Europa” Politica

Soddisfatto ma non ancora appagato il presidente della commissione Affari Istituzionali del comune di Firenze Valdo Spini dopo i risultati del primo turno delle presidenziali francesi. L'ex ministro ha tenuto a sottolineare a margine del Consiglio comunale che il vantaggio di Hollande su Sarkozy «rappresenta un fatto di grande  rilevanza per le sorti dell’Europa, dell’area Euro e, quindi, più specificamente per l’Italia». Un entusiasmo che si lega alla parzialità del risultato ma che non impedisce a Spini di guardare con fiducia al ballottaggio. Con Hollande alla presidenza della Repubblica, infatti, l'ex ministro vede la possibilità per l'Italia di «manifestare il suo interesse ad allentare quel nodo scorsoio che limita la nostra capacità di crescita e soprattutto di metter in movimento nuovi istituti finanziari europei come gli Eurobond che valgano a finanziare l’investimento e sollecitare la ripresa della nostra produzione».

L'appoggio a Zubbani – Dall'Eliseo alle Alpi Apuane, Spini ha espresso anche i suoi auguri al candidato socialista a Carrara Angelo Zubbani, sindaco uscente della città lapidea. Dopo una cena con Zubbani, Spini ha espresso «pubblicamente gli auguri perché possa continuare la sua opera nell'interesse della città di Carrara».

“Vittoria Hollande sarebbe rottura asse Merkel-Sarkozy” – Spini ha infine sottolineato la sua personale convinzione della bontà del sistema elettorale francese, uninominale a doppio turno, che nelle scorse settimane era stato oggetto di apprezzamento anche da parte del prof. Roberto D'Alimonte, tra i massimi esperti di sistemi elettorali italiani. La vittoria di Hollande, ha concluso Spini, «prevederebbe la riconsiderazione di quell’impostazione dell’asse franco-tedesco,  Merkel – Sarkozy che ci sta portando non solo al giusto risanamento dei conti pubblici, ma anche in una situazione di recessione estremamente pericolosa per l’economia e la società italiana ed in particolare per la nostra struttura produttiva».
.


 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »