energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Spini: “Una Costituente aperta per ricostruire l’identità del Pd” Politica

Firenze – “I risultati parlano da soli. Si tratta della presa d’atto di un disastro annunciato. Non si può affrontare un sistema maggioritario con un assetto politico da proporzionale”.  Questo il commento di Valdo Spini, presidente della Fondazione dei Circoli Rosselli, di fronte al risultato delle elezioni politiche del 25 settembre che hanno visto la destra conquistare la maggioranza in Parlamento.

Il problema, secondo Spini, riguarda soprattutto il Pd che ha perso voti sia nei confronti di Azione che nei confronti dei 5Stelle. “Anche in Svezia il centro-sinistra ha perso: ma  per pochi voti e il partito socialdemocratico svedese ha addirittura aumentato i suoi suffragi”.

Il PD – conclude l’ex ministro – “deve lavorare a fondo per ricostruire da un lato un’identità (il termine democratico è onnicomprensivo ma nella situazione italiana non è una  sufficiente caratterizzazione ) e dall’altro un’aderenza ai problemi della vita di ogni giorno delle italiane e degli italiani. Più che un congresso tutto interno ci vorrebbe una Costituente aperta all’esterno”.
Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »