energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Spinte e pistole, aggrediti due ragazzi somali Cronaca

Un inquietante episodio di cui sono state vittime due giovani somali che stavano tornando alla struttura di accoglienza Progetto Paci, gestita da cooperative incaricate dal Comune di Firenze, è stato denunciato dal Movimento di Lotta per la Casa e da appartenenti alla comunità somala . Il fatto è accaduto in via Gori, venerdì notto dopo la mezzanotte, davanti all’hotel Real che ospita circa 132 somali. I due giovani di circa 26 e 27 anni sono stati fermati e poi minacciati da tre persone che sono scese da un’auto chiedendo loro i documenti. Uno di loro li ha mostrati, l’altro ha chiesto ai tre di identificarsi. Per tutta risposta, gli uomini hanno tirato fuori le pistole, puntandole alla pancia del ragazzo che aveva fatto la domanda. Alla violenta reazione, il ragazzo impaurito ha tentato di entrare nella struttura ma, inseguito, è stato spinto e cadendo a terra si è procurato una lussazione alla spalla. Anche per  l’amico, accorso in suo soccorso, escoriazioni e ecchimosi. Non solo. Seguendo il racconto del Movimento di Lotta per la Casa e di alcuni rappresentanti della comunità somala, i tre hanno minacciato anche una ragazza, bulgara, usciera nell’hotel, puntandole la pistola. Uno spavento per la poveretta, che sarebbe svenuta. 

A momento, la Questura, non conferma e non smentisce, chiudendosi nel silenzio per quanto riguarda la dinamica dell’accaduto e l’identità professionale dei tre protagonisti. Di sicuro, solo il dato che si stanno svolgendo accertamenti e che la questione è in mano alla Digos. Un’informativa è stata presentata questa mattina in Procura. Intanto continuano gli accertamenti. Voci insistenti parlano di agenti non appartenenti alla Questura di Firenze.

Anche da parte dell’amministrazione comunale, pur confermando l’accaduto, non giunge niente sullo svolgimento dei fatti. L’assessore al sociale Stefania Saccardi ha confermato che il Comune ha chiesto alla Questura di far luce su ciò che è successo. 
 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »