energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sta meglio la suora travolta dai ciclisti in corsa Sport

Quello che da una prima valutazione sembrava un vero dramma oggi si presenta come un pauroso incidente ma con danni molto limitati. Come si ricorderà ieri i corridori che partecipavano al Memorial Gastone Nencini e Franco Ballerini, gara nazionale per juniores a Caldine, mentre transitavano da Via Faentina investivano una suora, 75enne uscita dalla chiesa, che aveva invaso la sede stradale.
  Maxi caduta di corridori, la suora a terra sanguinante; quattro ambulanze che trasportavano all’ospedale di Careggi sei corridori ed, appunto, la religiosa. Altri atleti finiti a terra, ma con danni minimi venivano medicati sul posto e spediti a casa perché la corsa era stata giustamente sospesa. Un’altra suora che aveva assistito all’episodio dall’altro marciapiede sveniva, era trasportata all’ospedale di Santa Maria Nuova, ma subito dopo dimessa.
   Anche cinque dei sei corridori trasportati al Pronto soccorso di Careggi in serata venivano dimessi. Restavano ricoverati invece la suora che presentava due traumi uno cranico, l’altro addominale e la frattura di quattro costole ed un corridore Andrea Gorini del VC. Empoli che lamentava alcune contusioni.
    Ma la situazione si sviluppata in modo positivo. Il corridore questo pomeriggio è stato dimesso; forse domani anche la religiosa lascerà l’ospedale perché i traumi riportati sono in via di risoluzione. Per la suora restano, appunto, quattro costole fratturate.
   Intanto è stato ricostruito l’episodio. La suora uscita dalla chiesa, nel momento in cui si apprestava ad invadere la strada veniva bloccata da una staffetta. Ma sul marciapiede davanti c’era una sua consorella ad attenderla ed entrava nella sede stradale proprio nell’attimo in cui piombava a forte velocità il gruppo dei corridori.
   Fortunatamente quel drammatico spettacolo offerto ieri dai corridori e dalla suora distesi sul selciato e la grande paura di possibili gravissimi danni fisici alle persone coinvolte nell’evento si sono dissolti. Insomma, rispetto alle previsioni, si può dire che è andata veramente bene.

Franco Calamai

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »