energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Start up giovanili e nuove imprese: quattro bandi della Regione Economia

Firenze – La Regione Toscana ha pubbliocato recentemente 4 bandi per promuovere l’attività imprenditoriale dei giovani. Si tratta di due bandi per il microcredito e due bandi per voucher, finalizzati a sostenere progetti di investimento, in vari settori dal manifatturiero, commercio, turismo cultura e terziario, presentati da micro, piccole e medie imprese di giovani o da imprese di nuova costituzione, a seconda del bando.

Un ingente investimento pubblico della Regione Toscana per sostenere l’avvio di micro, piccole e medie imprese (Mpmi) da parte di persone con non più di 40 anni e costituiscono l’impresa (sono possibili varie forme d’impresa) entro sei mesi dalla concessione dell’agevolazione, e per sostenere le Mpmi nate due anni prima della presentazione della domanda per la concessione dell’agevolazione. Nell’ambito di uno specifico progetto regionale, Startup House, del programma regionale del Fesr 2007-2013 (Fondo europeo per lo sviluppo regionale, specifico per industria e l’artigianato) che si avvia alla conclusione (sono già partiti altri bandi in gestione anticipata del nuovo programma Por Fesr 2014-2020), del progetto Giovani Sì (in attuazione del Programma regionale di sviluppo) e del Prse 2011-2015 (Piano regionale di sviluppo economico). Sono i quattro bandi emessi recentemente dalla Regione Toscana e pubblicati sul suo sito. Il primo dei 4 è il bando “Progetto pilota Startup House, voucher per le imprese giovanili” è finalizzaato a offrire contributi in conto capitale del 100% dell’investimento ammissibile, per micro, piccole e medie imprese giovanili del commercio, servizi di alloggio, di ristorazione, di informazione e comunicazione, attività artistiche, ecc. Le domande possono essere presentate entro le 17 del 16 novembre 2015.
Un altro bando Startup House è quello per voucher alle imprese giovanili per progetti innovativi: contributo in conto capitale del 100% dell’investimento per progetti innovativi in Ict e fotonica, fabbrica intelligente, chimica e nanontecnologia. Domande online entro le 17 del 16 novembre. Entrambi i due bandi voucher sono rivolti alle nuove imprese giovanili, che abbiano le caratteristiche sia di nuova impresa sia di impresa giovanile. Per nuove imprese si intendono: le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), in forma singola o associata in ATS, ATI, Reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto), Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Consorzi, la cui costituzione è avvenuta nel corso dei due anni precedenti dalla data di presentazione della domanda. La data di costituzione coincide per le imprese individuali, con la data di iscrizione alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura; per le società di persone, con la data di costituzione risultante dall’atto costitutivo e dal certificato di iscrizione alla Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura; per le società di capitali, con la data di iscrizione nel Registro delle Imprese risultante dal certificato di iscrizione alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura. Per imprese giovanili si intendono: per le imprese individuali, l’età del titolare dell’impresa non deve essere superiore a 40 anni al momento della costituzione dell’impresa medesima;  per le società, l’età dei rappresentanti legali e di almeno il 50% dei soci che detengono almeno il 51% del capitale sociale non deve essere superiore a 40 anni al momento della costituzione della società medesima; il capitale sociale deve essere interamente sottoscritto da persone fisiche; per le cooperative, l’età dei rappresentanti legali e di almeno il 50% dei soci lavoratori che detengono almeno il 51% del capitale sociale non deve essere superiore a 40 anni al momento della costituzione della società medesima.

Altri due bandi (Por Creo Fesr 2007-2013, Prse 2012-2015, progetto Giovani sì) sono finalizzati al microcredito: il bando Progetto pilota Startup House, microcredito per le imprese giovanili per finanziamenti agevolati, a tasso zero, senza garanzie personali, per progetti di micro, piccole e medie imprese giovanili nel commercio, istruzione, attività artistiche e professionali, servizi di alloggio, di ristorazione, di informazione e comunicazione, ecc.. (omande online dal 26 gennaio al 27 febbraio 2015) e il bando Startup manifatturiero, microcredito per le imprese giovanili per finanziamenti agevolati a tasso zero, senza garanzie personali, per investimenti e liquidità, alle micro, picole e medie imprese in vari settori (domande online entro il 27 febbraio). I destinatari in questo caso sono 1) Le micro, piccole e medie imprese (MPMI), come definite dall’allegato 1 del Reg. (UE) n. 651/2014 e giovanili come definite dalla legge regioale n. 35/2000 successive modifiche e integrazioni, la cui costituzione è avvenuta nel corso dei due anni precedenti alla data di presentazione della domanda di accesso all’agevolazione; 2) le persone fisiche che costituiranno l’impresa entro 6 mesi dalla data di notifica del provvedimento di concessione. In particolare:
per le imprese individuali, l’età del titolare dell ‘impresa non deve essere superiore a 40 anni
al momento della costituzione;
per le società, l’età dei rappresentanti legali e di almeno il 50% dei soci che detengono almeno il 51% del capitale sociale della società medesima non deve essere superiore a 40 anni al momento della costituzione; il capitale sociale deve essere interamente sottoscritto da persone fisiche;
per le cooperative, l’età dei rappresentanti legali e di almeno il 50% per cento dei soci
lavoratori che detengono almento il 51% del capitale sociale, non deve essere superiore a 40 anni al momento della costituzione.
I bandi sul sito della Regione Toscana
www.regione.toscana.it/-/progetto-pilota-startup-house-voucher-per-le-imprese-giovanili

Print Friendly, PDF & Email

Translate »