energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Start-up: l’Università di Pisa lancia la summer school ENDuRE STAMP - Università

Pisa –

Si inaugura lunedì 30 maggio il programma ENDuRE  European Network of Design for Resilient Entrepreneurship, nato con l’obiettivo di accrescere la resilienza delle start-up. “ENDuRE è un programma internazionale e collaborativo che adotta un approccio didattico progettato su misura per coinvolgere giovani studenti, start-upper e imprenditori, dotati di talento e di capacità di innovazione, cui fornire le competenze, gli strumenti e la fiducia necessari a trasformare con successo le idee di impresa in realtà”, dichiara il professor Gualtiero Fantoni, coordinatore scientifico del progetto. Questa prima edizione è stata progettata in collaborazione con la Summer School Advanced Innovation Methods  diretta dal professor Andrea Bonaccorsi, una scuola che insegna metodi di ingegneria per la progettazione e lo sviluppo industriale di prodotti che prevedono una fase di prototipazione.

“L’obiettivo comune – aggiunge il prof. Andrea Bonaccorsi – è quello di dare solidità e robustezza ai nuovi progetti imprenditoriali. Due gli aspetti innovativi rispetto ad altre iniziative di formazione all’imprenditorialità: quattro giorni immersivi di prototipazione 3D, e metodi nuovi di previsione tecnologica e analisi di mercato”. Un obiettivo ambizioso che ha avuto il supporto di partner quali la Fondazione Giacomo Brodolini, la Camera di Commercio di Pisa, il Talent Garden Pisa, il Museo e la Biblioteca Leonardiana di Vinci.

La forza attrattiva di ENDuRE è stata davvero notevole: 39 studenti provenienti non solo dall’Università di Pisa, ma anche da altri atenei e istituti italiani e internazionali, di sette diverse nazionalità (Bangladesh, Francia, Giappone, Iran, Tunisia, Turchia e USA) lavoreranno fianco a fianco per due settimane intensive con lezioni frontali e molta attività pratica e di gruppo, sotto la guida di coach esperti in creazione di impresa per sviluppare concretamente i 21 progetti sottoposti, che spaziano dalla Produzione e Logistica all’ICT, dalle Scienze della Vita all’Energia e Ambiente alle Smart City.

La sessione inaugurale vede due ospiti di eccezione: Silvestro Micera, professore di bioingegneria della Scuola Superiore Sant’Anna e dell’Ecole Polytechnique di Losanna, inventore della prima mano bionica “sensibile”, in grado di sentire gli oggetti restituendo una sensazione analoga al tatto, e Pasquale Fedele, fondatore e CEO di Liquidweb, ideatore del dispositivo Braincontrol, che permette di controllare e muovere oggetti con la forza del pensiero grazie a una cuffia dotata di sensori che intercettano le onde cerebrali prodotte dal cervello. Perché il cervello è proprio il filo conduttore della sessione inaugurale di ENDuRE, che non poteva svolgersi in una cornice migliore della Biblioteca e del Museo Leonardiani di Vinci.

Le altre sessioni proseguiranno al Polo Porta Nuova di Ingegneria dove si alterneranno esperti di pretotipazione di prodotti, di strategie di marketing e di vendite, di modelli e sviluppo di impresa, di comunicazione di prodotto.

Il programma completo è disponibile su http://www.endureproject.eu/programs/unipi/.

ENDuRE è un progetto finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito dell’Erasmus+ “Knowledge Alliances”, che vede l’Università di Pisa capofila di un partenariato che per l’Italia coinvolge anche il Polo Tecnologico di Navacchio e il Centro Diffusione per l’Imprenditorialità della Toscana, insieme a università e aziende della Danimarca e del Regno Unito.

Foto: Il museo leonardiano di Vinci

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »