energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Startup, la fiorentina Open Seed raccoglie mezzo milione di euro Innovazione

Firenze – Mezzo milione di euro e 190 soci: si è conclusa con 48 ore di anticipo la campagna di crowdfunding condotta online da Open Seed, società fiorentina di business angels, che dal 2016 intercetta le startup dal più alto potenziale e le mette in contatto con gli investitori per permettere loro di crescere, che si afferma così come una delle realtà più strutturate del Centro Italia.

Open Seed è la prima holding in Toscana e tra le prime 10 in Italia a raccogliere 500mila euro attraverso il crowdfunding. Tra i nuovi soci di Open Seed liberi professionisti, imprenditori, piccoli risparmiatori ma anche soggetti affermati della new economy quali Impact Hub e Investire.Club.

La campagna, avviata nel mese di aprile, ha superato del 600% l’obiettivo minimo prefissato dalla piattaforma Crowdfund.me, raggiungendo il limite massimo stabilito due giorni prima rispetto alla scadenza. “Siamo orgogliosi di aver tagliato il traguardo in anticipo – dichiara Lorenzo Ferrara, fondatore di Open Seed (foto) – ma soprattutto fieri di poter reinvestire subito questi capitali nel in startup innovative che lavorano principalmente sul territorio toscano”.

L’operazione è infatti destinata a finanziare un pacchetto di sei aziende emergenti, tra cui i giovani di Fakebusters, app di fact checking nata sui banchi di scuola da due compagni di liceo per smascherare le fake news in rete, i contadini a portata di click di Genuino.Zero, che consegna una spesa buona ed etica a domicilio, i robot che igienizzano gli ospedali e aiutano anche i pazienti in isolamento a fare le videochiamate di Co-Robotics, spin off del Sant’Anna di Pisa, i pasti sani e bilanciati per la “schiscetta” da ordinare online di Mio Meal, ma anche Tips Here, applicazione che promette di trasformarci tutti in agenti immobiliari freelance, e MyRa, servizio di consulenza finanziaria indipendente, a basso rischio e costi accessibili, naturalmente online.

Sale così a 20 il numero delle startup nel portafoglio di Open Seed, mentre cresce la rete dei partner: la campagna di crowdfunding, infatti, è stata costellata di eventi online, tra webinar e seminari, in grado di coinvolgere investitori ed esperti di innovazione. Un percorso che ha portato anche a stringere nuovi importanti accordi di collaborazione, tra cui la partnership con la stessa piattaforma Crowdfund.me, una delle più importanti a livello nazionale per l’equity crowdfunding. “Grazie a operazioni come questa – conclude Ferrara – possiamo riaffermare il ruolo di Firenze nella geografia dell’innovazione che si sta delineando nel Paese. Auspicando di poter continuare a contare sul supporto delle Istituzioni, attraverso la detrazione fiscale al 50% per gli investimenti in startup e una maggiore sburocratizzazione delle pratiche, come richiesto da associazioni rappresentative quali Innovup, a cui partecipiamo”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »