energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Stensen: cinque progetti per le chiavi della città 2021-23 Cinema

Firenze – Per gli anni scolastici 2021-22 e 2022-23 la Fondazione Stensen partecipa alle Chiavi della città con cinque progetti, afferenti a diverse discipline. Dalla questione di genere alla gestione delle emozioni, dalla scienza all’inglese, alla creatività attraverso la scrittura.

Che genere di film?

L’obiettivo del progetto è far comprendere agli studenti le dinamiche della questione di genere attraverso un percorso didattico incentrato sull’utilizzo del linguaggio visivo. In questo caso il cinema, che è da sempre il depositario dell’immaginario collettivo ed espressione della cultura di un paese, rappresenta lo strumento di lavoro per sviluppare pensiero critico e di partecipazione. Ricordando, con Sabatini, che “per parità non si intende adeguamento alla norma uomo, bensì reale possibilità di pieno sviluppo e realizzazione per tutti gli esseri umani nella loro diversità”.

Destinatari: scuole secondarie di primo grado (tutti gli anni) e di secondo grado (tutti gli anni)

Referente: Chiara Bettarini, didattica@stensen.org

Cinema e scienza

L’obiettivo del progetto è stimolare negli studenti la curiosità in merito a tutto ciò che pertiene la scienza e rendere immediati dei concetti complessi, grazie all’uso del linguaggio filmico supportato dall’ausilio di esperienze laboratoriali. Il percorso intende valorizzare la capacità di osservazione e la creatività di ogni studente e stimolare nei ragazzi la capacità di mettere in relazione nozioni relative a differenti ambiti disciplinari. Il progetto intende, infine, contrastare quell’approccio dogmatico e quella rappresentazione spesso noiosa e asettica che in passato ha contribuito ad allontanare tanti studenti dalle discipline scientifiche. La componente laboratoriale connessa alla visione dei film permetterà di toccare con mano i contenuti appresi dalla visione del film stesso e dal suo successivo commento con l’operatore.

Destinatari: scuole secondarie di primo grado (tutti gli anni) e di secondo grado (tutti gli anni)

Referente: Chiara Bettarini, didattica@stensen.org

English at the movies

Attraverso la visione di film selezionati vogliamo avvicinare gli studenti alla lingua inglese e contemporaneamente ampliare l’immaginario del viaggio e del mondo. Il cinema in lingua originale ci aiuta, quindi, in due modi. Da un lato gli studenti potranno comprendere come la lingua influenzi il modo in cui pensiamo, agiamo e ci confrontiamo con altre realtà e culture vicine e lontane, comparando anche l’utilizzo della lingua inglese e della lingua italiana. Dall’altro il film ci aiuta nell’apprendimento dell’inglese attraverso la visione, l’ascolto e l’analisi di espressioni linguistiche che possono essere analizzate solo attraverso l’uso della lingua all’interno del suo contesto originale. Gli studenti sono ormai abituati a visionare materiale audio-video in lingua originale, non comprendendone però spesso il reale significato e decontestualizzando l’uso di alcune parole. In questo caso, invece, la visione accompagnata aiuta lo studente non solo a una più approfondita comprensione linguistica ma anche culturale.

Destinatari: scuole secondarie di primo grado (tutti gli anni) e di secondo grado (tutti gli anni)

Referente: Dafne Vassetti, didattica@stensen.or

Gestione delle emozioni

La pandemia ha sicuramente influito sulle condizioni emotive e relazionali dei bambini e degli adolescenti. Riteniamo quindi fondamentale restituire agli studenti degli ‘spazi’ sicuri di condivisione, aperti alla riflessione e alla partecipazione. Dall’esperienza collettiva, dalla visione di un film in sala, vogliamo intraprendere un percorso in cui docenti e studenti potranno confrontarsi sulle proprie emozioni e sensazioni, grazie anche al supporto dei referenti della USL Toscana Centro, che da tanti anni portano avanti progetti di Educazione alla Salute nelle scuole del territorio. I film ci aiutano a capire, empatizzare, sognare, ma le storie raccontate ci possono anche disturbare, irritare, far arrabbiare. Non esistono emozioni ‘cattive’, ma sicuramente il modo in cui le gestiamo influisce sulla nostra vita positivamente o negativamente. La regolazione emotiva diventa quindi un elemento centrale per implementare la competenza emotiva.

Destinatari: scuole secondarie di primo grado (tutti gli anni) e di secondo grado (tutti gli anni)

Referente: Dafne Vassetti, didattica@stensen.org

Scrittura e pensiero laterale

L’obiettivo è sviluppare e integrare, attraverso la scrittura, il pensiero logico (verticale) e creativo (laterale). Ogni incontro consta di una parte introduttiva, che comprende giochi di riscaldamento con le parole ed esercizi di pensiero laterale, e di una parte di elaborazione scritta, in cui i ragazzi produrranno brevi testi di fantasia, secondo stimoli di volta in volta diversi e difficoltà progressiva.  In particolare, gli esercizi sono volti ad accrescere la capacità di generare alternative, di osservare da punti di vista molteplici e inediti una questione, di gestire gli imprevisti e risolvere i problemi attraverso risorse individuali e collettive, nonché di coordinare differenti aree funzionali. Il corso è inoltre utile per imparare a comunicare in maniera consapevole e adeguata ai diversi contesti e per acquisire in modo divertente gli strumenti di una scrittura sia efficace che creativa.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »