energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sting e Trudie cittadini onorari di Figline e Incisa Video del Giorno

Figline e Incisa Valdarno – Sting e sua moglie Trudie cittadini onorari di Figline e Incisa Valdarno. L’annuncio è stato ufficializzato oggi dalla Sindaca Giulia Mugnai, durante la festa che i coniugi organizzano nella loro Tenuta Il Palagio di Figline ogni anno per festeggiare il loro anniversario di matrimonio.

La volontà di concedere questo riconoscimento – come deliberato in Consiglio Comunale il 3 ottobre 2018 – è dovuta a meriti sociali: Sting e Trudie, infatti, si sono distinti per aver manifestato solidarietà e vicinanza ai lavoratori Bekaert e per aver dato visibilità nazionale alla loro battaglia, la scorsa estate, partecipando al presidio davanti allo stabilimento figlinese nei giorni successivi alla sua chiusura.

È la prima volta che a Figline e Incisa Valdarno, come Comune unico, si sceglie di concedere una così importante onorificenza a cittadini non residenti sul territorio; prima di Sting e Trudie, la cittadinanza onoraria era infatti stata concessa dall’ex Comune di Figline Valdarno solo a Franco De Michelis (direttore dello stabilimento Pirelli negli anni ‘60) e dall’ex Comune di Incisa in Val d’ Arno solo a Chiara Lubich (fondatrice e prima presidente del Movimento dei Focolari, che ha una delle sue sedi a Loppiano-Incisa).

Nel corso della serata, Sting e Trudie hanno accettato formalmente la proposta del Comune alla presenza della Giunta e dei Consiglieri comunali entrati in carica lo scorso giugno e dei loro predecessori della legislatura 2014-19, da cui la proposta era partita. La ratifica ufficiale della concessione della cittadinanza onoraria di Figline e Incisa Valdarno a entrambi, invece, avverrà con delibera del Consiglio comunale durante una delle prossime sedute, che verrà programmata nei mesi a seguire.

“Oggi abbiamo chiesto a Sting e a sua moglie Trudie di diventare cittadini onorari di Figline e Incisa Valdarno – ha spiegato la Sindaca Giulia Mugnai -. È una cosa che in Consiglio comunale avevamo deciso da tempo, per il loro impegno nel dare visibilità al caso Bekaert, purtroppo non ancora risolto. A un anno dalla chiusura della fabbrica, e in questi giorni di crisi politica, chiediamo alle più alte cariche istituzionali di tornare ad occuparsi dello stabilimento figlinese e dei suoi 318 lavoratori, affinché non percepiscano come inascoltata la loro richiesta di aiuto e affinché non si sentano lasciati soli. Quanto a Sting e a Trudie, che presto saranno ufficialmente nostri concittadini, sono sicura che la collaborazione con il nostro Comune continuerà sia sul piano sociale  sia sul piano culturale, condividendo idee e progetti e realizzandoli insieme”.

Sting e Trudie, entusiasti, hanno voluto ringraziare il Comune per aver concesso loro una così importante onorificenza e hanno voluto sottolineare l’importanza che la loro tenuta di Figline riveste per tutta la loro famiglia. Hanno poi rivolto un pensiero speciale ai lavoratori Bekaert, ricordando il momento in cui hanno partecipato al presidio davanti allo stabilimento figlinese.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »