energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Strage degli agnelli, a Firenze corteo per dire no Breaking news, Cronaca

Firenze – A Firenze si è svolto questo pomeriggio un corteo da piazza dell’Unità italiana per alcune strade cittadine fino a piazza della Repubblica, organizzato dai volontari delle associazioni Liv, Meta, Nala e Riscatto animale, che durante il percorso hanno regalato rametti di ulivo e mostrato alcuni video sulla vita degli agnellini da quando vengono alla luce al loro ultimo viaggio, un viaggio senza ritorno . “Agnelli e capretti sono solo dei neonati, che non hanno ancora assaggiato l’erba, sgozzati e lasciati dissanguare lentamente appesi a un gancio, come accade purtroppo ogni giorno a milioni di animali che dopo essere stati invisibili dentro gli allevamenti ricompaiono a pezzi nelle vaschette sugli scaffali dei supermercati, ormai irriconoscibili”, hanno spiegato i promotori del corteo, ricordando anche che la maggior parte degli agnellini e dei capretti arriva in Italia dai Paesi dell’est Europa, dopo un lungo e doloroso viaggio – senza acqua né cibo – verso il mattatoio. “Lì saranno in fila uno dietro l’altro ad attendere il proprio turno, terrorizzati, con le zampe sporche del sangue del compagno che li ha preceduti, consapevoli anche per questo della fine che li attende“.

L’obiettivo della nostra iniziativa è quello di informare chi, magari inconsapevolmente, partecipa a questa mattanza per una tradizione che è ingiustificabile, al pari delle altre che avvengono lo stesso per tradizione, profitto e, osiamo dire, per una sorta di follia collettiva che normalizza la violenza sistematica sugli animali”, si legge nella nota diffusa dagli organizzatori.

Foto di Antonella Alicervi

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »