energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Strage di Viareggio: a giudizio tutti i 33 imputati Cronaca

Sono stati rinviati a giudizio dal gup di Lucca tutti e 33 gli imputati nel procedimento per la strage ferroviaria di Viareggio. Tra loro anche l'ad di Ferrovie, Mauro Moretti. Oltre all'ad di Ferrovie dello Stato Mauro Moretti, sono stati rinviati a giudizio funzionari e dirigenti delle società del gruppo Fs, della ditta proprietaria del carro e di quella che svolse la manutenzione. Dovranno rispondere delle accuse di omicidio e lesioni colpose plurime, incendio colposo e disastro ferroviario colposo; alcuni di loro anche delle violazioni delle norme. La decisione del gup di Lucca, Alessandro Dal Torrione, è arrivata al termine di poco più di un'ora di camera di consiglio. Nella strage ferroviaria del 29 giugno 2009 a Viareggio, morirono 32 persone, per l'esplosione del gpl fuoriuscito dalla cisterna di un treno merci deragliato mentre attraversava la stazione. Il processo si aprira' a Lucca, il 13 novembre prossimo.

Il gup Dal Torrione, ha disposto il rinvio a giudizio anche per nove società, nell'ambito del procedimento sulla strage ferroviaria di Viareggio del 29 giugno 2009, che causò 32 morti. Il rinvio a giudizio e' in riferimento alla legge 231/01, per non aver ottemperato alle norme sulla sicurezza sul lavoro.

Tra le persone giuridiche che andranno a processo, riferisce una fonte legale, figurano Trenitalia, Fs Logistica, Fs Holding, Gatx,
Jugenthal e Cima Riparazioni. Oltre le nove società, il gup ha rinviato a giudizio 33 persone, tra cui l'ad di Fs Mauro Moretti, per
omicidio e lesione colpose plurime, incendio colposo e disastro ferroviario colposo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »