energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Strage di Viareggio: consegnata la nuova perizia Notizie dalla toscana

E' necessario analizzare tutti i contributi tecnici, ha dichiarato il presidente della Regione, Enrico Rossi, e metterli a confronto per giungere alla verità su quel maledetto 29 giugno del 2009. Alla stazione ferroviaria di Viareggio 32 persone persero la vita e 15 rimasero ferite nello scoppio della cisterna di un convoglio ferroviario carico di gpl. Il pensiero, ha continuato il Governatore, deve essere sempre rivolto alle vittime ed ai loro familiari, ma "occorre dare tempo alle indagini ed agli accertamenti, non dividerci tra tifosi di opposte teorie, proseguire nell'opera di ricostruzione e nella richiesta di una nuova legislazione europea capace di garantire più sicurezza nei traporti ferroviari. Viareggio sia il paradigma di un impegno collettivo e concorde in questo senso". Le dichiarazioni di Rossi sono seguite alla consegna al giudice per le indagini preliminari di Lucca, Simone Silvestri, della perizia di oltre 600 pagine redatta dai periti Dario Vangi e Riccardo Licciardello. Lo squarcio nella cisterna dalla quale fuoriuscì il gas propano liquido, decreta la loro relazione tecnica, venne causato dalla "piegata a zampa di lepre", un elemento indispensabile dello scambio fra i binari, non da uno dei picchetti (in gergo definiti "livellette") che servono da punti di riferimento per collocare correttamente i binari e per la verifica di eventuali spostamenti. La nuova perizia discorda da quella precedentemente presentata al gip di Lucca da Ferrovie dello Stato, ma concorda con essa nell'evidenziare gravi carenze nelle manutenzioni e nei controlli del carro ferroviario e dell'assile, il cedimento del quale avrebbe provocato il deragliamento del convoglio e la conseguente strage. La Regione Toscana si costituirà prossimamente parte civile, ma al momento è parte offesa e, come tale, sarà presente all'udienza in occasione dell'incidente probatorio, previsto per il 2 novembre a Lucca.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »