energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Strage di Viareggio, giornata di lutto e memoria Cronaca

Viareggio (Lucca) –  “Il 29 giugno, un giorno di lutto marchiato a fuoco nella vita della città. Un giorno eterno, che si trascina senza tramonto nella vita dei familiari delle 32 vittime del treno merci carico di Gpl, che deragliando ha trasformato una cisterna di gas infiammabile in una bomba. Ha trasformato una strada, la via Ponchielli, in una trappola. Che ha trasformato un incidente sui binari in una strage annunciata, il sonno in morte”.  Sono le parole di Daniela Rombi, presidente di “Il mondo che vorrei onlus“, associazione dei familiari delle vittime della strage del 29 giugno 2009.

Giornata di lutto, oggi, per Viareggio, che commemorerà con un corteo e varie iniziative la strage del 29 giugno 2009, in cui 32 persone furono divorate dal gigantesco incendio che si innescò quando il treno merci 50325 Trecate-Gricignano deragliò, e a causa della fuoriuscita di gas da una cisterna contenente gpl si scatenò un rogo di proporzioni inimmaginabili.

Nella mattina sarà la messa celebrata in ricordo delle vittime dal l’Arcivescovo di Lucca, Italo Castellani, al cimitero della Misericordia a iniziare la giornata.

Nel pomeriggio nella sede del Comune si terrà alle ore 16.30 l’incontro dal titolo “Noi non dimentichiamo“, a cui interverranno i rappresentanti del comitato dei familiari della strage di Viareggio e dei comitati di altre stragi e tragedie, fra cui quelli del Moby Prince di Livorno.

Nella serata avrà luogo il corteo, che, su richiesta specifica delle famiglie, quest’anno partirà alle 20: 45 e tornerà in via Ponchielli, che fu semicancellata dalla tragedia. Infine sarà proiettato su maxishermo alle 23:30 il cortometraggio “Ovunque Proteggi”. Alle 23.48 la lettura dei nomi delle 32 vittime, verranno letti i nomi delle 32 vittime, che i treni, passando, onoreranno col loro fischio.



Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »