energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Stress e salute: via ai seminari Anses STAMP - Salute

Pistoia – Anses ha partecipato al Bando emesso dalla Regione toscana in seno al progetto mirato alle politiche sociali, pari opportunità e welfare. Anses ha avuto il riconoscimento come Associazione impegnata nel territorio sui temi legati allo Stress e alla Salute, pertanto avranno inizio seminari formativi di cui invio brochure, così da poter visionare l’ambito trattato, di interesse sociale, a cui è stato  dedicato questo progetto cofinanziato dalla R.Toscana.

I seminari organizzati sono diretti a tutti, ma in speciale modo a chi , per diverso motivo, può venire a contatto con i fenomeni di violenza. Non solo di genere ma in generale, anche se la violenza di genere sarà quella più trattata anche attraverso esperti che si succederanno nelle varie giornate.

Grazie al Presidente Uniser , Prof. Alessandro Pagnini, che ci ha accolto nella sede Uniser, il taglio che avrà questo percorso sarà di alto livello scientifico. Pagnini aprirà il seminario del giorno 19 settembre con una riflessione. La D.ssa Sabrina Ulivi , presidente Anses, psicoterapeuta e Psiconeuroimmunologa, presiederà  i lavori sia come docente che come supervisore nei gruppi, e per le varie tematiche si succederanno vari esperti quali :

Dr. Giovanni Cozzolino, già dirigente Educazione alla salute Asl3, sociologo , epigenetista .
D.ssa Antonella Gramigna, esperta in comunicazione,orientamento e promozione della salute, Anses Dr. Alessandro Bertirotti , Antropologo della mente, docente psicologia generale UniGe D.ssa Vittoria Doretti, medico ASL Grosseto, Responsabile “codice rosa”
“Ass. 365 giorni al femminile” ( intervento sulle emergenze a cura di avvocato) Questi i nomi di spicco, gli altri potrà  trovarli  in brochure.

Questo progetto nasce con l’esigenza di creare momenti formativi ed informativi per poter comprendere quali strumenti e quali metodi usare per contrastare ed agevolare l’emersione della violenza, a tutti i livelli , familiare, lavorativa e sociale in genere.

Un fenomeno che è andato aumentando nel tempo e che, se non debitamente trattato, produrrà sempre più vittime. Una maggiore consapevolezza da parte dei cosiddetti ” deboli” da una parte, ed un maggiore supporto e coordinamento tra i vari settori ed ordini professionali può essere un modello da usare per invertire la tendenza.

La Consigliera delle Pari Opportunità, on. Giovanna Martelli, nel Piano Anti violenza, pone in evidenza la necessità di sinergia tra operatori , professionisti esperti ed associazioni. Una convergenza di saperi per una maggiore area di azione, preventiva e di supporto.

Www.anses.it

Print Friendly, PDF & Email

Translate »