energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Striscioni agli Uffizi, caccia al colpevole Breaking news, Cronaca

Firenze – Per ora non si sa di chi sia partita l’iniziativa: due striscioni col logo di Chianti Banca, sponsor del concerto che questa sera si terrà in piazza della Signoria a Firenze, sono stati sistemati, ieri 30 dicembre, fra due colonne della Loggia dei Lanzi, in un posto vietato, vietatissimo. Tant’è vero che il direttore degli Uffizi, Eike Schmidt, che nonostante fosse febbricitante, avvertito della cosa, non solo si è limitato ad avvertire carabinieri e vigili del fuoco ma è giunto pure lui sulla piazza armato di forbici da giardiniere e scala, sottolinea che per affiggere pubblicità in quel luogo ci vogliono tre permessi: uno suo, uno della Soprintendenza e uno del Comune- E di questi tre permessi, non esiste l’ombra; neanche di uno.

Non solo. Vista la sorveglianza che esiste sull’area, coperta oltre che dalle forze dell’ordine anche da volontari, ci si chiede come un camion, tale è infatti la stazza della macchina che portava il “cestello” per giungere tanto in alto nel montaggio degli striscioni, possa essere giunto proprio sotto Palazzo Vecchio senza suscitare perlomeno dubbi che qualcosa non andasse per il verso giusto. Anche se in molti hanno pensato che, per spingersi a quel modo nel cuore di Firenze, il “camion” qualche permesso probabilmente ce lo aveva, E invece, niente. Lunedì, tuttavia, saranno esaminate le telecamere. E qualcuno potrebbe essere chiamato a pagare una sanzione che va dai 300 ai duemila euro.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »