energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Strozzi, una grande luminaria invita alla solidarietà umana Cultura

Firenze – È l’artista Marinella Senatore che, con la sua installazione, ci accoglierà nel cortile di Palazzo Strozzi e ci guiderà nel passaggio fra questo difficile anno e il nuovo. Dal 3 dicembre fino al 7 gennaio 2021 “We Rise by Lifting Others”, il progetto site-specific di grandi dimensioni, con i suoi 10 metri di altezza illuminerà in modo suggestivo lo spazio rinascimentale con centinaia di luci LED che Senatore ha realizzato in collaborazione con artigiani pugliesi.

L’artista con questa installazione lega l’integrazione dell’opera nello spazio con il concetto di socialità inteso come un momento in cui convergono le emozioni e un “sentire” comune a più persone, e la partecipazione di più individui diventa non solo momento di aggregazione ma anche di condivisione.

Immagino le mie opere come contenitori fluidi concepiti tenendo conto dello specifico ‘ambiente’ in cui si sviluppano e basati su una inclusione potenzialmente infinita degli elementi in gioco” dichiara Marinella Senatore. “L’arte è per me una piattaforma orizzontale su cui elementi diversi, ma di uguale valore, generano movimento energetico e quindi narrazione condivisa”.

We Rise by Lifting Others”, ci eleviamo sollevando gli altri, una delle tre frasi che campeggia al centro dell’opera, e anche il suo titolo, è significativo per capire il linguaggio artistico di Marinella Senatore che spesso si rifà a frasi o citazioni di filosofi o slogan di manifestazioni con tematiche sociali dove le relazioni tra esseri umani diventano il fulcro di una ritrovata umanità. Le luminarie sono tipiche dell’arte di Marinella Senatore che si rifà alle tradizionali feste popolari, legate ai culti religiosi e presenti soprattutto nell’Italia meridionale.

Durante tutto il periodo della mostra saranno attivate numerose iniziative, online, sulle piattaforme di Palazzo Strozzi, per coinvolgere il pubblico e creare nuove riflessioni su l’attivazione sociale attraverso la pratica performativa, concetti particolarmente cari e vicini alla poetica dell’artista, come dichiara Arturo Galansino, direttore generale della Fondazione Palazzo Strozzi: “Ospitare a Palazzo Strozzi un’artista celebre per le sue pratiche sociali e partecipative come Marinella Senatore diviene un’occasione per riappropriarsi di un rinnovato senso di unione, vicinanza e incontro in un momento in cui questi concetti sono messi in crisi, adeguandosi all’oggi ma con lo sguardo rivolto al futuro”.

Su iniziativa dell’artista sono in programma workshop partecipativi dove saranno invitate a partecipare oltre cento persone selezionate tra i gruppi e associazioni che collaborano da anni con Palazzo Strozzi incentrati su letteratura, movimento e corpo e creare così una nuova comunità di persone che attivano altre persone.

Marinella Senatore, originaria del Salento è nota a livello internazionale. Ha realizzato installazioni, performance, dipinti, collage, video e fotografie, che sono state esposte in varie sedi e prestigiose manifestazioni artistiche italiane e nel mondo. Con la sua attività coinvolge intere comunità intorno a temi sociali quali l’emancipazione e l’uguaglianza, i sistemi di aggregazione e le condizioni dei lavoratori.

Il progetto è promosso e organizzato da Fondazione Palazzo Strozzi con il sostegno di Comune di Firenze, Regione Toscana, Camera di Commercio di Firenze, Fondazione CR Firenze, Comitato dei Partner di Palazzo Strozzi.

L’installazione è visibile a pubblico gratuitamente nel Cortile di Palazzo Strozzi tutti i giorni dalle 9.00 alle 20.00

 

PhotoOKNOstudio

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »