energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Studenti figlinesi e incisani al cinema per ricordare l’Olocausto Notizie dalla toscana

Figline Valdarno (Firenze) – “Auschwitz è fuori di noi, ma è intorno a noi. La peste si è spenta, ma l’infezione serpeggia”. E’ con questa frase di Primo Levi che la Presidenza del Consiglio comunale di Figline e Incisa Valdarno ha deciso di commemorare il Giorno della Memoria per ricordare le vittime dell’Olocausto. Le iniziative hanno preso il via questa mattina al Cinema Nuovo di Figline con la proiezione di “Monsieur Batignole”, a cui hanno partecipato gli studenti delle classi terze delle scuole medie inferiori.

“Da parte dell’Amministrazione comunale c’è un sentimento profondo nel ricordare questi tragici fatti – hanno spiegato il sindaco Giulia Mugnai e l’assessore alla Cultura, Mattia Chiosi -. La nostra volontà è di creare momenti di confronto su quegli avvenimenti storici legandoli all’attualità, discutendo degli effetti che purtroppo ancora oggi provocano sulla nostra società. La memoria è un filtro eccezionale che ci lascia impressi nella mente ricordi essenziali che, proprio come in questo caso, abbiamo bisogno di mantenere vivi”.

“Abbiamo coinvolto le scuole per condividere con loro questo momento terribile e tragico della nostra storia – ha detto la presidente del Consiglio comunale, Cristina Simoni -, una parentesi di violenza che purtroppo si ripropone e che non dobbiamo far finta di non vedere. Quindi con questi ragazzi vorremmo costruire un domani diverse in cui l’umanità viene rimessa al centro”.

Alla proiezione era presente anche il presidente dell’Anpi di Figline e Incisa, Cristoforo Ciracì, che ha richiamato l’attenzione sull’indifferenza che spesso accompagna la violenza, leggendo una poesia di Bertolt Brecht.

Nel pomeriggio la commemorazione si sposterà invece al centro sociale Il Giardino (via Roma-Figline presso Giardini Dalla Chiesa) con la presentazione del libro “Quarantaquattro mesi di vita militare” di Elio Materassi: parteciperanno il figlio Orlando, Eugenio Giani (consigliere regionale Pd), Paolo De Simone (Idast), Stefano Galli (Anpi) e Stefano Gamberi (Aned). A fare da cornice alla presentazione ci sarà una mostra fotografica a cura di Orlando Materassi.

La terza ed ultima iniziativa si terrà invece sabato 31 gennaio alle ore 17,30 alla biblioteca “Gilberto Rovai” (piazza Parri-Incisa) con l’incontro aperto a tutta la cittadinanza dal titolo “Arcipelago xenofobia”: nell’occasione interverranno la presidente del Consiglio comunale Cristina Simoni, Matteo Mazzoni (direttore Isrt), Giulia Maraviglia (Odnd Pistoia) e Cristoforo Ciracì (Anpi Figline e Incisa Valdarno).

Print Friendly, PDF & Email

Translate »