energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Su Arpat tutte le informazioni per la stagione balneare Notizie dalla toscana

Il 1 maggio è partita la stagione balneare 2012, la seconda caratterizzata dall'applicazione della nuova direttiva europea sulle acque di balneazione (2006/7/CE), recepita in Italia con il D.Lgs 116/08 e il DM 30/03/10, che ha innovato sostanzialmente tutto il sistema di controlli in questo settore.
Fino al 30 settembre le acque marine e le acque interne in cui si pratica attività balneare saranno sottoposte a controlli mirati a garantire la salute dei bagnanti: ARPAT effettua campionamenti e le analisi con frequenza mensile per verificare l'idoneità alla balneazione in tutte le 265 aree di balneazione presenti sul territorio regionale.
Ciascuna area balneare è caratterizzata da una classificazione che si basa sulla valutazione classificazione gifstatistica degli andamenti (90° o 95° percentile) sulla base di 4 anni di analisi e da cui origina un giudizio di qualità fondato su quattro classi: qualità eccellente; qualità buona; qualità sufficiente; qualità scarsa.
Lo stato di qualità delle acque di balneazione delle coste toscane risultato al termine della stagione 2011 può essere definito "eccellente": oltre il 90% delle aree ed oltre il 94% dei km di costa controllati si colloca in questa classe, con 2 soli casi di scarsa qualità.
I campionamenti vengono eseguiti secondo un calendario stabilito all'inizio della stagione balneare e su di essi vengono valutati prevalentemente parametri microbiologici, in particolare Escherichia coli ed enterococchi intestinali. Viene inoltre valutato il potenziale di proliferazione di cianobatteri, macroalghe e fitoplancton, per escludere rischi per la salute pubblica. Infine, vengono effettuate misure e rilievi delle condizioni meteo marine (corrente, temperatura, vento, onde, ecc.).
Il campionamento è finalizzato a verificare il rispetto dei limiti previsti dalla normativa per ciascun parametro, limiti che differiscono per le acque marine e le acque interne.
Acque marine: Escherichia coli 500 UFC/100 ml; Enterococchi 200 UFC/100 ml; Acque interne: Escherichia coli 1000 UFC/100 ml; Enterococchi 500 UFC/100 ml.

In caso di superamento dei limiti i Sindaci delle zone interessate – sulla base della comunicazione inviata da ARPAT – adottano immediatamente il divieto temporaneo su tutta l'area di balneazione interessata e ne danno immediata informazione ai bagnanti.
Entro le 72 ore successive viene effettuato un prelievo aggiuntivo e, in caso di esito favorevole – sempre con ordinanza sindacale – viene revocato il provvedimento di chiusura alla balneazione. Un ulteriore campionamento viene effettuato 7 giorni dopo la conclusione del fenomeno di inquinamento per confermare la fine dell'evento.
Già da alcuni anni ARPAT pubblica i dati relativi al monitoraggio della qualità delle acque di balneazione, che vengono costantemente aggiornati con i dati dei campionamenti e dai dati di monitoraggio.
A partire da quest'anno però il servizio di informazione reso al pubblico è stato innovato e migliorato.
Con la predisposizione di una specifica pagina relativa ai divieti di balneazione infatti si tende ad offrire ai bagnanti – in un unico colpo d'occhio – una panoramica dei divieti che insistono sulla costa toscana. Per ciascuna area sottoposta a divieto viene riportata
– la comunicazione ufficiale effettuata da ARPAT agli Enti locali interessati
– la scheda descrittiva dell'area di balneazione
– il link ai dati di monitoraggio disponibili per quell'area relativi alla stagione balneare 2012.
Infine – a partire dalla stagione balneare 2012 – ARPAT diffonde i risultati dei campionamenti che implichino l'apposizione e/o la rimozione di un divieto temporaneo di balneazione attraverso il proprio canale Twitter/ArpaToscana, una risorsa accessibile agevolmente anche attraverso mobile. La ricerca delle informazioni su Twitter viene facilitata dall'utilizzazione costante dell'hashtag #balneazione.
Puoi esprimere la tua opinione su quanto ARPAT fa in tema di monitoraggio della qualità delle acque di balneazione – o su altri servizi – compilando il ques tionario on line. Ci vogliono solo pochi minuti.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »