energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Successo con Botti alla Firenze-Modena Sport

Stamani domenica pieno successo della Firenze–Modena per cicloturisti promossa dal Club Sportivo Firenze con il vice presidente Ivan Castelli, per rievocare la “storica”, indimenticabile tappa del Giro d’Italia del 1940 quando sull’Abetone l’ancora sconosciuto Fausto Coppi prese il volo vinse la tappa, prese la maglia rosa e si aggiudicò il Giro.
    Il raduno dei 150 partecipanti stamani al Velodromo delle Cascine. Ad abbassare la bandierina il mitico Alfredo Martini circondato da tanti sportivi contenti di presenziare ad una simile rievocazione. Da Firenze a Poggio a Caiano, Pistoia, Piastre, Passo Oppio, S.Marcello Pistoiese, Passo Abetone, Pievepelago, Barigazzo, Modena.
  Il gruppone si allungava a dismisura già sulla salita delle Piastre. E si sfaldava definitivamente sull’impervia asperità dell’Abetone. Al culmine era primo Federico Focardi della Ciclistica Poccianti di Sesto Fiorentino. Per la cronaca nel Giro del 1940 transitò primo dall’Abetone Ezio Cecchi ed a sette secondi lo scatenato Coppi.
   Stamani nella scia di Focardi svettava il tenace Paolo Botti, che poi vincerà la gara, seguito a sua volta dal duo della “Firenze Triathlon” Luca Baroncini ed Andrea Bellesi. I distacchi erano già molto pesanti. Nel finale il modenese Botti, conoscitore anche delle strade, superava Focardi e si presentava solitario e vittorioso al traguardo facendo registrare sui 184 chilometri ndel tracciato il tempo di 6 ore e 5 minuti.
   Dopo Paolo Botti (GS. Sportivissimo Modena) incontrastato vincitore, si presentava all’arrivo un terzetto con 12’ di ritardo : 2° il coraggioso e battagliero Focardi a 12’, 3°) Luca Baroncini (“Firenze Triathlon” e 4°) Andrea Bellesi (id.). Al quinto posto Fabio Taroni (Dopolavoro Ferrovieri Modena) a 19’. Tra le donne affermazione di Patrizia Venturi (GS. Sant’Arcangelo) in 6 ore e 58 minuti.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »