energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Sul fronte pensionistico occorre una strategia complessiva My Stamp

Da un lato prende avvio l’anticipo pensionistico che dovrebbe favorire l’ingresso di giovani nel mondo del lavoro dall’altro lato si annuncia un provvedimento per innalzare l’età pensionabile a seguito dell’aumento della vita media.

“Sappiamo bene – osserva Riccardo Della Zoppa Segretario regionale della FAP ACLI TOSCANA – che l’oggetto dei due provvedimenti riguarda categorie diverse di pensionati (in grandi linee anzianità e di vecchiaia) ma danno la sensazione di una strategia bifronte o dell’assenza di una strategia globale”.

E il Segretario FAP rileva che di fronte all’innalzamento dell’età media e alla simmetrica necessità di avere posti di lavoro per i giovani occorre fare un piano, programmare, trovare forme nuove di flessibilità occupazionale .

“Tanto per fare un esempio – aggiunge Gabriele Parenti della Segreteria regionale FAP Toscana – se avessi avuto la possibilità di un part-time avrei potuto continuare a lavorare per alcuni anni, invece di andare in pensione”.

“Ma questo- conclude Parenti –è solo uno dei tanti esempi possibili. L’importante è non dare vita a provvedimenti eterogenei  e  creare una strategia a largo raggio che tenga conto  in modo integrato  del  dato demografico e delle necessità di turnover .

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »