energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Superbollo, sono 1770 le auto extra lusso nella provincia fiorentina Cronaca

Sono 1770, secondo dati del 30 giugno 2011, nella provincia fiorentina, le auto che entro il 10 novembre prossimo dovranno pagare la tassa del cosidetto superbollo. Il parco automobili complessivo della provincia fiorentina è di circa 669.810 unità.
Un dato che fa balzare la provincia di Firenze al 15esimo posto nella classifica delle province italiane con il più alto numero di auto con potenza sotto il cofano di oltre 225 kw, vale a dire 306 cavalli. Un quindicesimo posto che però, non considerando Roma, diventa il primo nella classifica che riguarda il Centro Italia.
Una tassa che potrebbe essere intesa come una piccola patrimoniale, e che riguarda una lista, secondo le riviste specializzate nel settore, di “solo” 439 modelli. Molto più corta la lista, e dunque molto meno di impatto, rispetto alla ventilata prima versione della tassa, che prevedeva il “superbollo” per le auto con potenza oltre i 170 CV: vale adire, per fare un esempio numerico, una fascia che comprendeva 2.145 modelli.
Andando nel dettaglio della tassa, secondo il decreto legge 98/2011, l’addizionale erariale sulla tassa automobilistica tocca coloro che, in data 6 luglio 2011 erano in possesso di un’auto con potenza superiore ai 225 kilowatt (306CV). Importante la dizione “possesso”, in quanto ricomprende non solo i proprietari, ma anche coloro che ne usufruiscono con le stesse modalità, vale a dire usufruttuari e utilizzatori in leasing. Il meccanismo è semplice: si pagano 10 euro ogni kw oltre i 225. Così, per fare un esempio, la Cadillac Cts 3.6 V6 SW Sport Luxury che su Quattroruote è data a 58mila 700 euro e ha una potenza pari a 229 kw, pagherà 40 euro di superbollo, oltre al normale bollo.
Fra le polemiche scatenate dall’addizionale, da segnalare quella secondo cui il parametro prevede come misura solo la potenza del motore, non il valore commerciale dell’auto. Ciò ne inficia in parte la veridicità come redditometro, dal momento che l’auto potrebbe essere vecchia, o essere stata comprata usata.
Altro dato interessante, a livello nazionale, è la mappa geografica della presenza di queste auto di super lusso: al 30 giugno 2011, le prime dieci province per presenza di queste auto erano Milano (11.634), Roma (8.145), Brescia (6.524), Padova (5.243), Torino (3.895), Modena (2.601), Bergamo (2.457), Cuneo (2.307), Bologna (2.294) e Treviso (2.107). A conti fatti, in queste 10 province circolano 47.207 auto di super lusso, vale a dire circa la metà delle 97.392 presenti sull’intero territorio nazionale.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »