energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Suvignano sequestrata alla mafia assegnata gli enti locali Foto del giorno

Firenze – Nei giorni scorsi tra il Mipaaf, Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, la Regione Toscana e i Comuni di Monteroni d’Arbia e Murlo è stato siglato un protocollo per la gestione dell’azienda agricola Suvignano, bene confiscato alla mafia nel 2007 e simbolo della legalità in provincia di Siena, in attesa dell’atto finale che assegnerà l’azienda alle Istituzioni locali da parte dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità mafiosa.

“Una bella notizia che premia finalmente l’impegno messo in campo in questi anni da istituzioni e associazioni, tra cui anche l’Arci, per garantire il riutilizzo produttivo e sociale di Suvignano e renderlo un simbolo della legalità democratica in provincia di Siena, oltre che un progetto pilota per il recupero dei beni confiscati alla mafia”. E’ quanto afferma Serenella Pallecchi, presidente dell’Arci provinciale di Siena e responsabile per la legalità democratica di Arci Toscana

 

Nella foto: la manifestazione del 2013 ‘Riprendiamoci Suvignano’, una delle numerose iniziative messe in campo da istituzioni e associazioni per tutelare il futuro della tenuta. 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »