energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sventata la banda camorristica che “aiutava” le aziende in crisi Cronaca

L'operazione condotta dalla Dda di Firenze ha portato ad arresti e sequestri per nove milioni di euro. L'organizzazione criminale offriva inizialmente aiuti e sostegni economici alle aziende in difficoltà finanziarie, e poi ne prendeva la gestione, quasi completamente in nero,  servendosi anche di violenze e minacce agli imprenditori. Proiettili sparati sulle portiere delle auto, minacce a mano armata, intimidazioni mostrando la pistola sono stati alcuni dei metodi utilizzati negli anni dal gruppo criminale. Per ingannare il fisco venivano costituite società "cartiere", ossia esistenti solo sulla carta, che emettevano fatture false a beneficio di società del settore tessile, le quali, a loro volta, le contabilizzavano.
Si generavano così falsi crediti di imposta, impiegati poi per il pagamento dei tributi attraverso l'istituto della compensazione. Le società avevano una vita media di due anni, periodo nel quale venivano liquidate e sostituite con altre dello stesso tipo. Le società venivano intestate a prestanome, i quali per questo "servizio" percepivano dagli 800 ai 1.500 euro al mese.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »