energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tag Archives: Pil

Pil in calo dello 0,3% rispetto al 2013 Economia

Roma – Secondo le stime prelimari dell’Istat, il prodotto interno lordo (Pil) nel secondo trimestre del 2014, espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2005, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è diminuito dello 0,2% rispetto al trimestre precedente e dello 0,3% nei confronti del secondo trimestre del 2013. Il calo congiunturale

Leggi tutto

Crescita versus austerity: si può fare Economia

Aspettando i dettagli del piano del lavoro di cui parla il Ministro Poletti, intanto si fanno balenare 900 mila nuovi posti (di lavoro). Tanti? Pochi? La solita “boutade” di berlusconiana memoria? E' probabile di no: facendo un po' di “giochi con i numeri di Contabilità Nazionale”  si perviene a valutazioni simili. Iniziamo dal  PIL del

Leggi tutto

Timida ripresa del Pil: + 0,1% Economia

Nel quarto trimestre del 2013 il prodotto interno lordo (PIL), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2005, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato dello 0,1% rispetto al trimestre precedente (variazione congiunturale positiva) ed è diminuito dello 0,8% nei confronti del quarto trimestre del 2012. Il lieve incremento congiunturale è

Leggi tutto

EuroZona: ripresa bloccata da crisi di lavoro e consumi Economia

Stagnazione e debolezza del mercato del lavoro, quindi persistente debolezza dei consumi interni, e rallentamento della domanda delle economie emergenti sono i principali fattori limitanti la ripresa economica e la crescita del Pil nell'area dell'euro. A dirlo sono i dati, divulgati ieri dall'Istat, del rapporto Euro-zone economic outlook, la pubblicazione periodica dei tre principali Istituti

Leggi tutto

Italiani poco informati sugli indicatori economici Società

L’Istat presenta i risultati dell’indagine sulla conoscenza da parte dei consumatori italiani dei principali dati economici diffusi  dall’Istituto: Pil, inflazione e disoccupazione. Le domande, somministrate ad aprile 2013, costituiscono una sezione separata dell’indagine mensile Istat sulla fiducia dei consumatori. Nel 2013, rispetto all’anno precedente, aumenta la quota di persone che hanno espresso un valore circa

Leggi tutto

Benessere equo sostenibile:sfida per scienza e politica Società

“Non di solo prodotto interno lordo vive un Paese”. Così Bob Kennedy, in un celebre discorso del 1968, spiegava che il progresso di una società debba essere valutato anche con l’esame di indicatori non economici. Ma la sfida per il Progresso della società, per la scienza e la politica non solo è ancora aperta, ma

Leggi tutto

Tasse: in Toscana si pagano 52 miliardi l’anno Economia

Se la Toscana registrasse la stessa spesa del personale per funzioni generali di amministrazione di gestione di Puglia ed Emilia  Romagna (le due regioni piu' vicine per dimensione), si otterrebbe una diminuzione della pressione fiscale locale pari a 127 milioni; una cifra che, tradotta in minore pressione fiscale, equivarrebbe a una riduzione del 56,2% della

Leggi tutto

Aumentano indebitamento e uscite delle PA Economia

E il saldo primario (indebitamento al netto degli interessi passivi) è risultato negativo per 9.601 milioni di euro. L’incidenza sul Pil è stata del -2,6%. Il saldo corrente (risparmio) è stato pari a -18.506 milioni di euro (era stato -16.819 milioni di euro nel corrispondente trimestre dell’anno precedente), con un’incidenza sul Pil di -5,0%. Questi

Leggi tutto

Europa a due misure, ora tocca alla Slovenia Opinion leader

Da Cipro alla Slovenia, il cerchio dei paesi in stato comatoso non fa che allargarsi superando nell'eurozona i 65 milioni di abitanti. Puntualmente, ogni qualvolta un paese è risucchiato nel vortice, i suoi dirigenti affermano che il caso è molto diverso rispetto al precedente e che ce la faranno da soli, venendo poi smentiti dai

Leggi tutto

Pil: l’agricoltura crolla sotto il “peso” dell’Imu, costi record sui campi non remunerativi Economia

“L’agricoltura paga pesantemente l’ingiusta e opprimente Imu sui fabbricati rurali e sui terreni agricoli, gli alti costi produttivi e contributivi, l’asfissiante burocrazia, i prezzi all’origine che continuano a non essere remunerativi e le conseguenze disastrose del maltempo (siccità in particolare) che hanno colpito diversi comparti. Tanti fattori negativi che hanno impresso una preoccupante inversione di

Leggi tutto

Translate »