energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tag Archives: stradario

I nomi più bizzarri e curiosi dello stradario fiorentino Cultura

Firenze – Dal Vicolo del Panìco a Via del Traditore, dalla Piazzetta dei Tre Re a Borgo Pitiglioso: ecco i nomi più bizzarri  e curiosi delle strade di Firenze. A raccontarceli è Franco Ciarleglio, grande divulgatore di aneddoti, curiosità e leggende della storia di Firenze e della Toscana, nel suo ultimo libro Da piazza della Passera

Leggi tutto

Il Ghetto nei plastici di Guglielmo Pratesi Rubriche

Scrivendo del racconto di Linda di Martino “Il Ghetto di Irene” e della presentazione dell'antologia  Cronache di delitti lontani, che lo conteneva, avvenuta come si è detto dentro il Mercato Centrale di San Lorenzo nell'estate 2002, ci siamo ricordati dei modellini di Guglielmo Pratesi, ferroviere in pensione, che aveva minuziosamente ricostruito le case, i monumenti,

Leggi tutto

Cronachette e relazioncelle del Ghetto Rubriche

Ma Irene avrà presto conferma di alcuni particolari inquietanti sulla vita del ghetto… «Intanto mi piovono addosso indifferentemente altre conferme sulla vita segreta del Ghetto e sui fili invisibili che la regolano e la determinano: cronachette e relaziocelle firmate da lavandaie, medici, speziali e affini: in via della Nave, la cassa con i damaschi preziosi

Leggi tutto

Il mistero della mesticheria in via de’ Ferravecchi Rubriche

Continuando a presentare i racconti dell'antologia Cronache di delitti lontani arriviamo a quello veramente importante di Linda di Martino: “Il Ghetto d'Irene (1871)”. Che raccontare dei personaggi e della vita del Ghetto e del Mercato Vecchio sia stato importante per la giallista fiorentina, lo dimostra la documentazione raccolta che gli servirà per un successivo romanzo

Leggi tutto

Il piccolo impiccato del Ghetto Rubriche

Arrivano appena in tempo per vedere in uno slargo, fra le alte case medievali, una banda di monelli che si sta approntando a giustiziare Pino, colpevole fra l'altro di avere ucciso il suo presunto padre. Drammatico finale che suggerirà a Collodi, scrive Gori, l'impiccagione di Pinocchio nel suo capolavoro. Inoltre Gori, in fondo al racconto,

Leggi tutto

La luna grandissima passava lenta sui tetti dei palazzi mangiati dal tempo Rubriche

Nel precedente articolo sul racconto “Giustizia sommaria”, Leonardo Gori racconta dell'insolita coppia Jarro e Collodi che è entrata di notte dentro il “quadrilatero” formato dall' ex Ghetto ebraico  e dal Mercato Vecchio. Per il lettore sono ancora sconosciute le ragioni che li hanno spinti a penetrare in una zona della città che può risultare pericolosa

Leggi tutto

La luna grandissima passava lenta sui tetti dei palazzi mangiati dal tempo Rubriche

Nel precedente articolo sul racconto “Giustizia sommaria”, Leonardo Gori racconta dell'insolita coppia Jarro e Collodi che è entrata di notte dentro il “quadrilatero” formato dall' ex Ghetto ebraico  e dal Mercato Vecchio. Per il lettore sono ancora sconosciute le ragioni che li hanno spinti a penetrare in una zona della città che può risultare pericolosa

Leggi tutto

Il grasso Jarro e l’agile Collodi dentro il Ghetto Rubriche

Di certo mi perderei traversando il vasto mondo dei feuilletons, dei romanzi sociali e misteri di Firenze, per cui per ora mi fermo, ma di sicuro bisognerà che ritorni sull'Orfana del Ghetto (Salani, 1887) di Carolina Invernizio, sulla serie del Commissario Lucertolo (anni 1883-84) dello stesso Jarro; sui Misteri di Firenze (1884) di Egisto Maccanti,

Leggi tutto

Translate »