energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tappa lucchese per 2.000 piccoli scout Notizie dalla toscana

Lucca – Duemila piccoli scout fanno tappa a Lucca per il “Circo delle Specialità”. L’appuntamento, in programma da domenica 31 maggio a martedì 2 giugno, è di importanza storica per l’Agesci Toscana perché è la prima volta in assoluto che viene organizzato un evento che riunirà i lupetti e le coccinelle di tutta la regione. Lucca, dunque, si conferma una città a misura di bambino, con il suo centro storico e le sue aree verdi che si coloreranno dell’azzurro di migliaia di camicie di scout dai 7 agli 11 anni che, accompagnati dai loro capi, vivranno tre giorni tutti incentrati sulla competenza e sul gioco. L’evento avrà come tema il circo, con laboratori e tante altre attività che permetteranno a tutti i presenti di mettersi alla prova e di sviluppare i loro talenti, insegnandogli a porli al servizio degli altri e ad utilizzarli per inseguire i loro sogni. «Ci teniamo a sottolineare la straordinarietà di questo evento – spiegano i responsabili regionali dell’Agesci Caterina Macii e Lorenzo Croci, – perché è la prima volta che in Toscana riuniamo nello stesso luogo duemila lupetti e coccinelle di 75 gruppi da tutta la regione. Il tema della competenza caratterizza il mondo scout ed è importante anche per i più piccoli, dunque in questi tre giorni sarà possibile viverlo pienamente in una cornice arricchita dalla fratellanza e dall’incontro con altri bambini».

L’evento si aprirà la domenica alle 15.00 nel parco fuori dalle mura nei pressi della chiesa di San Frediano, il luogo dove si svolgeranno tutti i momenti in plenaria. Dopo il saluto del sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, e del vescovo, mons. Italo Benvenuto Castellani, prenderà il via il vero e proprio Circo delle Specialità con una serie di attività che termineranno nella Santa Messa e nel grande spettacolo serale. Per tutta la giornata del lunedì saranno allestiti intorno alle mura di Lucca oltre cinquanta laboratori in cui i bambini si sperimenteranno nelle varie specialità, attività legate allo sviluppo di singole competenze. Il martedì, infine, è in programma un grande gioco per le vie della città, prima della cerimonia conclusiva delle 12.00. «Al Circo delle Specialità i bambini sogneranno e proveranno quello che vorranno fare da grandi – aggiungono Alberto Ceccherini e Claudia Passuello, incaricati regionali alla branca Lc. – Non c’è modo migliore di accompagnare il loro percorso di crescita se non stimolando la loro curiosità e lasciandogli intravedere le tante possibilità a loro disposizione. In questo senso, ringraziamo tutti coloro che ci hanno supportato nell’organizzazione dell’evento, dai singoli capi all’amministrazione comunale che ha concesso spazi e servizi».

Di fondamentale importanza è risultato infatti l’appoggio delle istituzioni e degli enti lucchesi che fin da subito hanno dimostrato disponibilità a collaborare per il grande evento. Tutto questo, unito alla bellezza e all’ampiezza degli spazi aperti della città, configurerà Lucca come un teatro naturale per i giochi dei bambini e dei loro capi in occasione del grande Circo delle Specialità.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »