energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Tariffe acqua: classifiche regionali basate su dati erronei Economia

''Le classifiche diffuse in questi giorni da associazioni di consumatori sulle bollette idriche, nelle quali la Toscana risulta la regione con le tariffe piu alte come spesa media familiare, sono basate su stime erronee e non provviste delle necessarie spiegazioni per mettere in luce specificità e diversità'''. Lo afferma in una nota Confservizi Cispel Toscana il cui presidente, Alfredo de Girolamo, aggiunge: ''L'errore piu' macroscopico riguarda il volume di acqua consumata che le diverse associazioni stimano di solito pari a 190-200 mc anno a famiglia, ma che è una cifra che non ha alcun riscontro nella realtà toscana, dove il consumo si attesta intorno ai 110-120 metri cubi anno a famiglia''.   La base di calcolo corretta, prosegue Cispel, produce una bolletta media che oscilla fra i 270 e i 300 euro l'anno, ''ed è questa la bolletta che conosce una famiglia media di tre persone'', poco più della metà di quella valutata dalle associazioni di consumatori intorno ai 470-490 euro. Nel comparare i costi dell'acqua fra le varie regioni, secondo Cispel, occorre poi tenere conto di specificità ''che rendono giustizia al lavoro delle aziende toscane. La Toscana è stata la prima regione italiana ad applicare la legge Galli e il nuovo metodo tariffario nel 1999, che doveva coprire integralmente i costi e sostenere tutti gli investimenti fatti, pari a circa 1,4 miliardi di euro in 13 anni''. ''Le altre realta' – commenta DeGirolamo – arriveranno alla stessa nostra tariffa fra qualche anno''

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »