energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tav Firenze, 12 operai se ne vanno. Motivo: non sono pagati Breaking news, Cronaca

Firenze – Non solo non vedono lo stipendio da oltre due mesi, ma non riescono a mantenersi a Firenze: la trasferta infatti (vitto, spese di viaggio) è insostenibile per chi, come loro, lavora e non vede soldi. Perciò, 12 operai edili di Nodavia, impegnati nel cantiere della Stazione Foster di Firenze, cantiere della Tav, hanno dato le dimissioni per giusta causa. A rendere noto il caso sono i sindacati Cgil-Cisl e Uil.

“Un epilogo che non ci stupisce – si legge nella nota diffusa dalle rappresentanze sindacali –  conoscendo le difficoltà di tutti e 50 i lavoratori di Nodavia su Firenze, che da mesi lottano, scioperano e fanno manifestazioni per difendere il proprio lavoro e i propri diritti. Come sindacati restiamo molto preoccupati per la vertenza”.

Mettendo tutto sul tavolo, la situazione in cui versa Nodavia e anche quella di Condotte, che, come ricordano i sindacati, controlla Nodavia e “che ha presentato istanza di concordato in bianco, accolta dal Tribunale di Roma a metà gennaio”, autorizza a pensare che “lo stallo sulle attività nel cantiere Foster si protragga per molto/troppo tempo, e serve che le istituzioni, i sindacati, le aziende e Ferrovie monitorino attentamente l’evolversi delle cose per evitare degli stop all’opera”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »