energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tassisti in agitazione chiedono incontro urgente con Nardella Cronaca

Firenze – Un guasto, che ha reso di fatto irraggiungibili da ieri le centraline delle due cooperative dei taxi fiorentini, Socota e Cotafi.  E oggi la lunga assemblea pomeridiana, che aveva comportato di fatto il blocco del servizio, a San Bartolo a Cintoia, di quattro ore. Da cui gli uomini delle auto bianche sono usciti a bocca cucita, ma con l’annuncio dello stato di agitazione e con una richiesta urgente, urgentissima: un incontro col sindaco. 

Il sindaco Dario Nardella, alla vista del caos, si era fatto  sentire pur mantenendo un profilo prudente. Ripone le sue speranze nel fatto che si tratti di un guasto, come hanno detto i tassisti e non di un comportamento “voluto”. Altrimenti, sarebbe “inaccettabile”. E, tanto per star sicuri, annuncia “verifiche”.

Il comportamento, se premeditato, dei tassisti sarebbe stato scatenato dall’annuncio di ieri in merito a quelle 100 licenze in più che il Comune si sta apprestando a varare tramite un bando. Una delibera che ha scatenato grandi mal di pancia e qualcosa di più fra i tassisti, soprattutto in riguardo, come aveva dichiarato stamattina Marzio De Vita, presidente di Confartigianato Taxi, che aveva definito la decisione del Comune “un atto di una scorrettezza politica ed istituzionale che non ha precedenti nel confronto con le categorie economiche”.

Se così la pensano i tassisti, che tuttavia hanno convocato l’assemblea odierna proprio per fare il punto della situazione, ad andare giù più duro è l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, che mette tutto nero su bianco in una nota affidata alla rete civica comunale: “I tassisti svolgono un servizio pubblico e con il loro comportamento stanno danneggiando i fiorentini e causando disagi alla circolazione cittadina”. E si riferisce, l’assessore, proprio al blocco del servizio che di fatto è avvenuto dopo la convocazione dell’assemblea da parte dei sindacati.

“I conducenti delle auto bianche dovrebbero sempre ricordarsi di svolgere un servizio pubblico e non soltanto quando a loro conviene. Il guasto delle centrali telefoniche delle due cooperative iniziato ieri sera e l’assemblea convocata per oggi, con i taxi praticamente scomparsi dalle strade, hanno causato e stanno causando molti disagi ai cittadini. E ripercussioni sulla circolazione”. E’ la fotografia che fa l’assessore.

 “Sappiamo che i cantieri provocano disagi e problemi alla circolazione – conclude – ma è ingiustificabile che manchino i taxi nelle ore serali all’aeroporto e alla stazione di Santa Maria Novella oppure la domenica, quando non solo i lavori sono fermi e le ripercussioni sul traffico limitate ma anche la stessa circolazione è sicuramente meno intensa”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »