energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Taxi facile per chi arriva in treno a Firenze Cronaca

Da oggi sarà più facile e economico muoversi a Firenze per i clienti Cartafreccia di Trenitalia, che sia per turismo o lavoro. E’ questo il risultato dell’accordo tra Trenitalia e So.co.ta., la compagnia fiorentina di taxi, con il sostegno dell’assessorato al Turismo della Provincia di Firenze e di Firenze Convention Bureau.
L’intesa, presentata questa mattina nella sala “Oriana Fallaci” a Palazzo Medici Riccardi, si rivolge a tutti i clienti Trenitalia titolari di Cartafreccia e offrirà ai viaggiatori in arrivo a Firenze servizi dedicati e agevolazioni economiche.
A illustrare i contenuti dell’accordo sono intervenuti Gianfranco Battisti, direttore della Divisione Passeggeri Nazionale e Internazionale di Trenitalia, Giacomo Billi, assessore al Turismo della Provincia di Firenze, Carlotta Ferrari, direttore di Firenze Convention Bureau e Maurizio Ciardi, presidente della Società Cooperativa Tassisti.

“L’interesse di Trenitalia – ha spiegato Battisti – è quello di fidelizzare i propri clienti cercando di ampliare la gamma dei servizi a loro disposizione. Tanto più in una piazza come quella di Firenze e della Stazione di Santa Maria Novella, dove si calcola un traffico di 20.000 persone al giorno”. “Gli oltre 2 milioni di titolari Cartafreccia – ha proseguito Battisti – potranno muoversi più agevolmente dalla stazione centrale usufruendo di uno sconto del 10% sulle tariffe dei taxi e soprattutto grazie al servizio di accoglienza di Trenitalia, mirato a evitare le lunghe file in attesa di una vettura”.

La compagnia di taxi So.co.ta, infatti, metterà a disposizione dei clienti Trenitalia un numero dedicato con il quale prenotare una vettura che li attenderà in un’apposita area.
I servizi offerti saranno di due tipi: il primo è rivolto ai soci Cartafreccia che potranno usufruire di un’area esterna alla stazione, dove troveranno la vettura prenotata; il secondo servizio è specifico per i soci Cartafreccia Oro e Platino, i quali tramite lo stesso numero troveranno un servizio di accoglienza direttamente al binario e verranno accompagnati al taxi in attesa.
Particolarmente soddisfatto dell’intesa raggiunta, l’Assessore al Turismo della Provincia, Giacomo Billi, “perché in una città litigiosa come Firenze, sono molto importanti le iniziative che, come questa, mettono allo stesso tavolo soggetti diversi per promuovere le esigenze delle persone che transitano nella città”.
Billi ha inoltre voluto rimarcare il ruolo centrale di Firenze Convention Bureau e di Carlotta Ferrari nella promozione del turismo congressuale a Firenze e nell’offerta di servizi mirati.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »