energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Teatro Studio Scandicci, va in scena Genesiquattrouno Spettacoli

Scandicci (Firenze) – Va in scena il 4 marzo al Teatro Studio di Scandicci Genesiquattrouno, spettacolo finalista del Premio In-box 2014, diretto e interpretato dai due attori Gaetano Bruno e Francesco Villano.

L’ indagine sulla fratellanza di questo lavoro, che prende spunto dalla vicenda di Caino e Abele, segna per Bruno-Villano, l’inizio di un’indagine creativa verso un linguaggio teatrale che procede di pari passo con una ricerca sul movimento, che caratterizza e costituisce la cifra poetica della produzione.

Uno spettacolo che si incentra sulla parabola della fratellanza, che coglie i due uomini nel cerchio della “tana”, la loro spazialità di comunicazione, dentro cui si compie in un novello atto dell’eterno spettacolo Caino-Abele, il fratricidio, il rimorso, la colpa. Ma anche l’annientamento di ciò che poteva essere e non è mai stato. Mai più.

 Biografie degli interpreti

Gaetano Bruno si diploma alla Scuola di Recitazione del Teatro Biondo Stabile di Palermo. Dal 2000 al 2008 ha collaborato in qualità di attore all’interno della compagnia teatrale diretta da E. Dante, con cui ha recitato tra gli altri, negli spettacoli “mPalermu” – premio scenario e premio UBU 2001 – Carnezzeria, La scimia, Il festino – premio Miglior Attore Golden Graal 2009. Negli anni ha continuato a portare avanti un percorso artistico tra teatro, cinema, danza e televisione. Al cinema ha esordito con Sorrentino ne “Le conseguenze dell’amore” e ha poi continuato con A. Porporati G. Tornatore, F. Comencini G. Capotondi, V. Labate, S. Incerti, D. Marengo, M. Placido, Leonardo di Costanzo. In televisione con C. Carlei, G. Gagliardi, A. Negri, M. Pontecorvo, A Negrin. Nella danza ha partecipato a stage con A. Tennis, M Iwana, Julie Anne Stanzak, A. Senatore, G. Carrizo – Peeping Tom. Nel 2012 ha lavorato con A. J. Stanzak nel progetto di teatro-danza “fear and desire”. Nel 2014 debutta nel progetto teatrale ”genesiquattrouno” da lui scritto, che dirige e interpreta assieme a Francesco Villano.

 Francesco Villano si è diplomato all’ Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma, e ha partecipato al Progetto Thierry Salmon – la nuova Ecole des Maîtres, corso internazionale di perfezionamento teatrale tenuto dai M° Denis Marleau e Jan Fabre. Ha partecipato a stage di teatro: Y. Alschitz; P Clough; Abel C. Munoz; L. Ronconi; J. S. Sinisterra; Y. Klezick; Bruce Myers e Sotigui Kouyaté. E a laboratori di teatro danza con M. Abbondanza, R. Giordano, G. Pomardi, C. Inesi M. Seki Michele Monetta Monica Vannucchi M. Aristegui G Shabd Singh M. Smaldone M. Dezi M. Flach G. Bogdanov, F. Camponero G Cambieri Vezio Ruggeri C. Amodio E. Allegri M. Rippa E. Morrione . A teatro ha lavorato con S. Sinigaglia, A. Latella C. Autelli , D. Iodice, C. Inesi, P. P. Sepe, L. Colavero, E. Dante, R. Romei, M Ferrero. Al cinema e in televisione ha lavorato con M.Lamberti, L. Ribuoli, F. Neri, M. Lamberti, G. Capitani, V. Gassman, C. Del Punta. Nel 2011 debutta nella regia con “Piccoli Pezzi Poco Complessi” e “Sonata per ragazza sola”, omaggio a I. Nemirovskj.

Teatro Studio – Info e prenotazioni – 055 7356443 biglietteria@teatrostudiokrypton.it www.teatrostudiokrypton.it

BIGLIETTI intero 14.00 euro, ridotto 12.00 euro, studenti 8.00 euro

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »