energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Teatrodante Carlo Monni: 46 spettacoli e tante iniziative Spettacoli

Firenze – Un totale di 46 spettacoli per 63 giorni di rappresentazione, suddivisi in 7 rassegne di teatro, musical, danza, concerti, a cui si sommano mostre, workshop per bambini, fiabe della buona notte e un nuovo blog chiamato “Il teatro e la città”, visibile su www.teatrocarlomonni.it: sono i numeri e le novità del Teatrodante Carlo Monni (piazza Dante n.23, Campi Bisenzio), che, fino a maggio 2016, propone tanti appuntamenti e molte nuove produzioni sotto lo slogan “Tutti a Teatro!”, con l’idea di portare a teatro anche chi solitamente non ci va.

La programmazione, che ha la direzione artistica di Andrea Bruno Savelli, in collaborazione con il Comune di Campi Bisenzio, oltre alla tradizionale “Stagione di prosa”, con grandi nomi quali Maurizio Micheli, Nancy Brilli, Giuliana De Sio, Claudio Santamaria, Isa Danieli, Lello Arena, Serra Yilmaz, Simona Izzo, Ricky Tognazzi, Alessio Boni, si suddivide in: “Si principia il culturale”, rassegna di teatro, fotografia, danza, a cura delle associazioni di Campi Bisenzio; “Rassegna di teatro per bambini e ragazzi”, 14 appuntamenti pensati per i più piccoli; “Campi da Gioco”, seconda edizione della manifestazione dedicata allo sport, quest’anno incentrata sul ciclismo, per via del Giro d’Italia che il 17 maggio passerà da Campi Bisenzio. E ancora: la rassegna “Andrea Cambi”, in omaggio al comico toscano, con volti noti e emergenti del mondo della commedia; “Musica”, che entra in programmazione grazie alla collaborazione con l’Orchestra della Scuola di Musica di Fiesole; “Danza e Musical”, con la seconda edizione di “Una città che balla” e le nuove produzioni del teatro per festeggiare Capodanno.

Il primo evento di “Si principia il culturale” sarà venerdi 30 ottobre alle ore 21 con la compagnia La piccola ribalta nella commedia di vernacolo fiorentino “La strega di Firenze”, per la regia di Giuseppe Troilo. Nel programma, il musical “La meravigliosa Mary Poppins” dellAssociazione Dyoniso – Attori per Caso (7 novembre), “Il giardino dei ciliegi” di Anton Checov, in scena con la regia di Patrizio Fabbri Ferri (14 novembre, serata in favore della Fondazione Elisabetta e Mariachiara Casini Onlus); il Lions club Le Signe, che porterà sul palco i musicisti Mogol, Giuseppe Barbera, Riccardo Azzurri e il Mago Kagliostro (20 novembre); ASD Gruppo Sportivo e Ricreativo Polizia Municipale di Prato e Associazione Bettina Onlus presenteranno “Tutta colpa del postino tra Sesto, Prato e Barberino”, sulla vita di Aldo Toccafondi (21 novembre); La Cloche Teatro interpreterà “Come va? #1 (Storie sui vizi capitali di oggi)”, scritti e diretti da Paolo Spannocchi (27 novembre). Seguirà “La porti un bacione a Firenze”, di e con Rodolfo Banchelli (cantautore e ballerino), che, in collaborazione con “Fondazione Il Cuore si Scioglie”, narrerà in forma di musical la vita del grande chansonnier Odoardo Spadaro (12 dicembre). La rassegna si chiuderà con altre due serate di beneficienza, quella di ballo a cura di Avis Comunale Campi Bisenzio,“Ti dono una stella” (13 dicembre) e “Natale con Cure2Children” (20 dicembre).

Il 6 aprile, l’apertura di “Campi da gioco”, sarà affidata alla storica figura del ciclista belga Eddy Merckx, con “L’ombra del cannibale”, opera firmata da Marco Ballestracci, cantante, musicista e scrittore, che ne interpreta anche la voce narrante, con Claudio Cecchetto alla fisarmonica. Si continua con tre produzioni a cura dell’associazione Lo Stanzone delle Apparizioni, che avranno per protagonista l’attore Massimo Poggio. Il 23 aprile andrà in scena “Bottecchia ‘23”, di Massimo Poggio, Gualtiero Burzi e Matteo Marsan, dedicato alla vita del ciclista Ottavio Bottecchia e dello straordinario Tour de France contro un destino che gli aveva riservato povertà, guerra di trincea, emigrazione. Il 7 maggio “Quella sera al Vel d’Hiver”, di Massimo Poggio, Gualtiero Burzi e Davide Iacopini, la vera storia di due uomini, Costante Girardengo, vincitore di innumerevoli corse in bicicletta, e Sante Decimo Pollastri, protagonista anche lui di molti chilometri in bicicletta fatti però per sfuggire a chi gli dà la caccia. Chiusura il 15 maggio con le imprese di Luigi Malabrocca, famoso eroe perdente del ciclismo italiano del Dopoguerra, raccontate in “La leggenda della maglia nera”, con Massimo Poggio, Gualtiero Burzi e Matteo Marsan.

Si rinnova, con tre appuntamenti, la rassegna in omaggio all’attore comico toscano Andrea Cambi. Il 2 aprile la Compagnia Il grillo, realtà di vernacolo da 30 anni, incontrerà il regista Angelo Savelli in “Casa nova, vita nova“, con Sergio Forconi, la miscela per il divertimento perfetto. Sarà invece una sfilata di personaggi assurdi ma reali portati sul palco con uno stile fresco e ironico “No parti” di Maurizio Lombardi e Corona Belgrave, uno spettacolo che mette in primo piano l’incomunicabilità che si ha proprio nell’era della comunicazione (9 aprile). Sabato 30 aprile, invece, protagonista sarà Alessandro Riccio in “Le grand cabaret deluxe”, in omaggio agli svaniti “cafè concerto”, con la vulcanica fisarmonica di Alberto Becucci e i virtuosismi circensi e verbali di Salvatore Frasca.

All’insegna del musical il Capodanno del Teatrodante Carlo Monni, con “Eddy”, nuova produzione basata su “Edward Mani di Forbice”, film cult di Tim Burton, firmata dallo stesso teatro con la regia di Andrea Bruno Savelli con Nicola Pecci tra gli attori (giovedì 31 dicembre e in replica venerdì 1 gennaio). Le compagnie Piccoli Briganti e Magnoprog andranno in scena da sabato 2 a lunedì 4 gennaio 2016 con “Peter Pan”, lo spettacolo ispirato al capolavoro scritto da James Matthew Barrie nel 1902, diretto da Maurizio Lombardi, con le musiche composte da Claudio Corona Belgrave. “Sine qua non”, libera associazione di cultura e di pensiero, martedì 26 gennaio presenterà “Feltrinelli, una storia contro”, un monologo diretto da Mauro Monni che racconta la storia italiana dal dopoguerra ai primi anni ‘70 vista attraverso gli occhi e l’impegno politico di Giangiacomo Feltrinelli, fondatore dell’omonima casa editrice. Infine, da venerdì 19 a lunedì 22 febbraio, la compagnia Magnoprog e Nicola Magnini porteranno sul palcoscenico di Campi Bisenzio la prima nazionale de “La sposa cadavere”, originale adattamento teatral-musicale ispirato a un’antica fiaba ebreo-russa del XIX secolo resa famosa dal celebre film d’animazione di Tim Burton, per la regia di Riccardo Giannini.

TEATRO RAGAZZI 

Il ciclo di iniziative pensato per gli spettatori più giovani, spesso con accompagnamento musicale grazie alla nuova collaborazione con Scuola di Musica di Fiesole e Conservatorio Luigi Cherubini, sarà inaugurato da “Le gran buglion”, di e con Luana Ranallo e Caterina Bencini, un avventuroso viaggio alla scoperta del teatro. Prima dello spettacolo si terrà il laboratorio per tutta la famiglia “Giochi con me?”, a cura del Centro Iniziative Teatrali, Atto Due – Teatro Officina del Pane (22 novembre). Si proseguirà con “Fortuna”, produzione firmata Il paracadute di Icaro – Rete arti e musicata dal vivo dall’Orchestra da Favola del Conservatorio Luigi Cherubini (29 novembre), come il successivo “L’amore è…”, lettura animata (5 dicembre). Le Favole al Telefono di Gianni Rodari, adattate e dirette da Andrea Bruno Savelli, saranno al centro dell’omonimo lavoro a cura del Teatrodante Carlo Monni e Fondazione Scuola di Musica di Fiesole (8 dicembre). Seguono “La casa dei gatti”, una fiaba per la regia di Vincenzo Calenzo (17 gennaio), “Per favore mangiami”, di e con Luana Ranallo e Caterina Bencini (24 gennaio), “Quando si parte?” (30 gennaio) e “Non mi piacciono le cose verdi” (13 febbraio), entrambe a cura del regista Pierluca Rotolo, e “La cavallina fatata”, a firma di Vincenzo Calenzo (28 febbraio). Si chiude con “Il nuovo vestito dell’imperatore” di Luisa Pasello, sulla famosa favola del sovrano vanesio (3 aprile, in apertura il laboratorio “Giochi con me?”), e “Il re velato” (15 maggio).

MUSICA E DANZA 

Tre i concerti in collaborazione con le orchestre della Scuola di Musica di Fiesole, dirette dal Maestro Edoardo Rosadini: il 31 di ottobre con l’esecuzione di brani di Johann Sebastian Bach, Giacomo Rossini, Antonio Giacometti e Ludwig van Beethoven, e poesie di Roberto Piumini per soprano e orchestra, con Beatrice Palumbo alla voce e Sofia Ferrara Salute al flauto. Il 17 novembre, in occasione della finale del concorso nazionale di composizione “Premio Veretti”, su musiche dei compositori finalisti Salvatore Frega, Massimo Pinca, Benedetta Zamboni, Gianluca Castelli e Annachiara Gadda, e del fuori concorso Giacomo Anichini. Ultimo appuntamento il 10 gennaio con “Zodiaco: 13 compositori della Scuola di musica di Fiesole”, con 13 brani di altrettanti compositori della scuola, ognuno associato a un segno zodiacale. La danza sarà protagonista mercoledì 16 e giovedì 17 dicembre con “Una città che danza”, seconda edizione della manifestazione non competitiva in collaborazione con Accademia danza Hidron che porta in scena le più importanti scuole di ballo del territorio.

MOSTRE 

Completano il programma le mostre nel foyer: in corso fino al 14 novembre “Mostra di radio d’epoca” della collezione di Riccardo Chiari, 16 apparecchi radiofonici prodotti a partire dal 1925 agli anni ’70; dal 15 novembre al 5 dicembre in programma invece la mostra di arti visive a cura di Studio 7 Firenze gruppo d’arte con opere di Mario Cenni, Raul Ceville, Francesca Manetti, Giovanni Mazzi, Roberto Romoli e Gualtiero Risito, mentre dal 6 al 19 dicembre saranno in esposizione le illustrazioni di Paolo Moretti “È tutto così sordo che quasi riesco a percepire lo scricchiolio delle giunture del cosmo”.

Evento collaterale, sabato 14 novembre dalle 17.30, per Fogli di Viaggio, la premiazione della terza edizione del concorso letterario dedicato a Tiziano Terzani con Wu Ming 2 (autore di “Cantalamappa”) e Alèn Loreti (biografo di Terzani) per discutere su viaggi reali, immaginari e verosimili.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »