energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ted, un orsetto di pezza scorretto e divertente Cinema

John ha trentacinque anni, sta per diventare direttore di un noleggio macchine e vive con la bellissima fidanzata. Tutto sembra andare per il meglio, se non fosse per Ted, un orsetto di pezza che ha preso vita grazie ad un vero e proprio miracolo di natale avvenuto ventisette anni prima. Ted è pero una cattiva influenza per John, che continua ad affrontare la vita come un adolescente. È ora di crescere e dopo il quarto anniversario di fidanzamento decide che per Ted è ora di vivere da solo. Ma la separazione con il suo amico porterà a più problemi che altro e i guai non tarderanno ad arrivare. Dopo l'enorme successo avuto con le serie animate “I Griffin” e “American Dad”, il regista/sceneggiatore/doppiatore Seth MacFarlane ha deciso di dirigere il suo primo film portando sullo schermo una delle caratteristiche più evidenti delle sue serie: gli animali antropomorfi. Il cane Brian de “I Griffin”, l'orso Timothy di “The Cleveland Show”, il pesce Klaus e l'alieno Roger di “American Dad”, Ted è un personaggio che si va a unire a questa galleria di personaggi tanto assurdi quanto divertenti.

Non bisogna però cadere nel facile equivoco che, avendo come protagonista un orsacchiotto di pezza, “Ted” sia un film per bambini. Non le è affatto, anzi il suo target è ben definito ed è sicuramente quello adulto. Grazie ad un umorismo che è stato alla base del successo delle sue serie televisive, il film racconta un viaggio che tutti prima o poi dobbiamo intraprendere, quello che traghetta dall'adolescenza verso l'età adulta. Passaggio rappresentato nella pellicola dal distaccarsi da quell'elemento che rappresenta più di tutti l'infanzia, un orsetto di pezza.

Mark Wahlberg interpreta John, un uomo che non vuole prendersi le sue responsabilità e rimane aggrappato a Ted, pupazzo parlante che incolpa di tutti i problemi della sua vita. Ma sarà proprio il pupazzo a fargli capire che la colpa è sua e che una persona prima o poi deve prendersi le proprie responsabilità, a meno che non sia un orsetto di pezza. Accanto a lui Mila Kunis, che lavora oramai da anni con MacFarlane, prestando la sua voce al personaggio di Meg ne “I Griffin”, nel ruolo della fidanzata di John e donna in carriera. Infine è lo stesso regista a mettere al servizio del film la sua voce, doppiando, nell'edizione originale, il pupazzo Ted.

Seth MacFarlane utilizza un umorismo molto ben riconoscibile fatto di volgarità, grande attenzione all'attualità e al gossip, il tutto condito da una pletora di citazioni da film e serie televisive degli anni passati. Data l'alta dose di volgarità, il film potrebbe non essere adatto a tutti ma la formula funziona alla grande, regalando grasse risate al suo pubblico. Rimane però quel vago sentore di già visto, sembra di vedere l'ennesimo episodio de “I Griffin” al cinema piuttosto che in televisione. Per il debutto cinematografico di un autore cosi affermato, capace di riunire alcuni degli attori più famosi di Hollywood (esilarante il cameo di Ryan Reynolds) e che sarà il presentatore della ottantacinquesima edizione degli Oscar, ci si sarebbe aspettati qualcosa di più.

Regia: Seth MacFarlane
Sceneggiatura: Seth MacFarlane, Alec Sulkin, Wellesley Wild
Genere: Commedia
Nazione: USA
Durata: 106'
Interpreti: Mark Wahlberg, Mila Kunis, Seth MacFarlane, Joel McHale, Giovanni Ribisi, Jessica Barth, Patrick Stewart, Sam Jones
Fotografia: Michael Barret
Montaggio: Jeff Freeman
Produttore: Universal Pictures, Media Rights Capital, Fuzzy Door Productions, Bluegrass Films, Smart Entertainment

Print Friendly, PDF & Email

Translate »