energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tentò di violentare una ragazza incinta a Viareggio Cronaca

Un ventitreenne marocchino è stato arrestato nella giornata di oggi, venerdì 21 dicembre, a Viareggio con le accuse di lesioni gravi, tentata violenza carnale ed atti osceni in luogo pubblico. Il 5 novembre scorso, avrebbe tentato di violentare e picchiato una trentaduenne nella pineta di Ponente della cittadina del litorale versiliese. La polizia è giunta a lui grazie al racconto della giovane che ha subito l’aggressione e di un’altra ragazza che ha preferito non denunciare il ventitreenne, ma che ha indicato in lui l’autore di un episodio di violenza sessuale nei suoi confronti. Nella notte del 5 novembre, la trentaduenne stava portando a spasso il cane nella pineta. Conosceva il giovane marocchino e quando questi la avvicinò, non avvertì pericolo. Ad un tratto, però, il ragazzo tentò di avere rapporti sessuali con lei, che fra l’altro era incinta di due mesi. Quando questa rifiutò le sue attenzioni, il ventitreenne le si scagliò addosso e tentò di violentarla, prendendola anche a calci e pugni al volto. Spaventato, forse dal timore che qualcuno potesse vedere cosa stava facendo, il molestatore fuggì poi lasciando la ragazza ferita. Lei, tuttavia, trovò la forza di tornare a casa dalla madre ed andare in ospedale, dove le furono applicati 20 punti di sutura al volto. Fortunatamente, l’episodio di violenza non compromise la sua gravidanza, ma la trentaduenne si convinse a raccontare delle molestie subite alla polizia viareggina. Dopo accurate indagini, gli agenti sono riusciti ad identificare il giovane marocchino e ad acciuffarlo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »