energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Terremoto alla Lega Pro fiorentina, non passa il bilancio Sport

Firenze  – Terremoto alla Lega Pro di calcio la cui sede è a Firenze. Lunedì  pomeriggio c’è stata l’assemblea delle società (69 relative alla stagione agonistica 2013-2014) durante la quale i delegati sono stati chiamati, tra l’altro, ad approvare il bilancio al 30 giugno 2014.

Dalla votazione sono venuti fuori 40 no, 25 si, 2 astenuti, 2 assenti. Quindi niente approvazione del bilancio. In pratica si è trattato di un voto di sfiducia alla gestione presieduta da Mario Macalli.

Si è aperta subito una crisi. Assemblea immediatamente chiusa senza nemmeno affrontare gli altri argomenti all’ordine del giorno (ripartizione degli introiti televisivi; elezione di un consigliere; premiazioni della stagione 2013-2014).

Insomma è scoppiata una guerra, più politica che sportiva, perché non approvare il bilancio pare sia stato soltanto il pretesto degli oppositori per creare condizioni tali da far cadere il presidente Mario Macalli che guida quella lega da 18 anni.

Il tentativo al momento pare avere avuto esito positivo. Ed a giudicare dal “vento” che ieri spirava alla Lega Pro – tanti i delegati convinti di cambiare il vertice dirigenziale – è credibile l’ipotesi che il ciclo Macalli sia giunto al capolinea.

L’assemblea delle società sarà riconvocata subito dopo le feste natalizie e, salvo sorprese, verrà sfiduciato Macalli costretto a quel punto a rassegnare le dimissioni. Quindi nuove elezioni dalle quali dovrebbe venir fuori un consiglio direttivo formato da dirigenti su posizioni gestionali opposte a quelle attuali.

Un risultato che avrebbe riflessi anche sugli equilibri in seno al consiglio federali dal momento che i tre attuali rappresentanti della Lega Pro – Macalli, Pitriolo e Gravina – fedelissimi dell’attuale presidente federale Carlo Tavecchio, finirebbero per essere sostituiti da tre dirigenti di orientamento politico- sportivo diametralmente opposto.

—————–

Intanto ieri pomeriggio martedi il Giudice sportivo della Lega Pro ha preso questi provvedimenti relativi alle squadre del girone B.

Ha squalificato per una giornata Fantoni, Guidi e Scotti (Forlì); Cenco e Filippini (Spal); Perrotta e

Diakite (Teramo), Paolo (Ancona), Vettori (Pontedera), Morrone (Pisa), Mangoni (Ascoli), Belcastro (Carrarese) e Romano (Prato).

Multe : 2500 euro all’Ascoli, 1500 a L’Aquila.

Infine è stato ammonito Bruno Sabatini dirigente del Pisa per proteste verso l’arbitro.

—————————–

Queste le partite del prossimo turno del girone B.

VENERDI’: Ancona-Ascoli, ore 20,45;

SABATO : Pistoiese-Spal, ore 14,30; Grosseto-L’Aquila, ore 15; Piacenza-Gubbio, ore 15; Santarcangelo-Prato, ore 16; Carrarese-Pontedera, ore 17; Tuttocuoio-Pisa, ore 19,30.

DOMENICA : Teramo-Savona, ore 14,30; Reggiana-Lucchese, ore 16; Forlì-San Marino, ore 18.

————————–

La classifica : Ascoli p. 34; Pisa e Teramo p. 29; Reggiana e L’Aquila p. 28; Gubbio e Pistoiese p. 26; Grosseto, Pontedera e Tuttocuoio p. 25; Carrarese, Savona ed Ancona p. 22; Spal p. 21; Forlì p.19; Lucchese p. 18; Prato p. 17; Santarcangelo p. 12; San Marino p. 11; Piacenza p. 7.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »