energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Terremoto, aumentano morti e feriti: dalla Toscana appello a donatori di sangue Breaking news, Cronaca

Firenze – Un appello a donare il sangue a sostegno dei bisogni che stanno emergendo nelle aree interessate dal sisma di stanotte è stato lanciato dall’assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi.

“A seguito del terremoto di questa notte – riferisce Saccardi – il Centro Regionale Sangue è in costante rapporto con il Centro Nazionale Sangue per monitorare eventuali necessità a supporto delle regioni interessate. Al momento attuale il Centro Nazionale Sangue ha chiesto una ricognizione per supportare la Regione Lazio, dove stanno convogliando i feriti del terremoto. Ai servizi trasfusionali è stato chiesto di inserire in bacheca la massima disponibilità di qualsiasi gruppo. Le associazioni sono invitate a gestire con accortezza l’afflusso dei donatori, mantenendo la chiamata dei donatori sulla base delle necessità indicate dal meteo del sangue”.

Dopo una immediata ricognizione, il CRS ha verificato la seguente disponibilità di unità di sangue:

  • 50 unità del gruppo 0 +
  • 15 di 0 –
  • 30 di B +
  • 15 di AB +

L’elenco delle strutture trasfusionali in Toscana:
http://www.regione.toscana.it/-/strutture-trasfusionali

Disponibilità di posti letto di terapia intensiva e l’invio di un elicottero del 118. Sono queste le prime richieste che il Coordinamento Regionale per le Maxiemergenze ha ricevuto dal dipartimento analogo della Regione Lazio. In questo momento Pegaso 2 (elibase Grosseto) sta partendo con destinazione aeroporto di Rieti, dove sarà a disposizione del personale sanitario della Regione Lazio. Inoltre è in corso una ricognizione dei posti letto degli ospedali regionali.

“Ringrazio tutte le strutture della sanità regionale che si sono prontamente attivate e hanno dato la loro immediata disponibilità – dice l’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi – Come sempre nelle situazioni di emergenza la sanità toscana risponde con prontezza, efficienza e generosità”.

Stamani mattina alle 4.30 circa il Coordinamento Regionale per le Maxiemergenze della Toscana ha ricevuto un preallerta da parte del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile e dalla Sala Operativa Unificata di Protezione Civile della Regione Toscana (SOUP). Immediatamente il Coordinamento Regionale per le Maxiemergenze si è attivato con le proprie strutture ed il proprio personale per poter affrontare eventuali richieste.  Successivamente è giunta, sempre dallo stesso Dipartimento, la richiesta di disponibilità di posti letto di terapia intensiva e l’invio di un elicottero del 118.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »