energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tessiture spaziali: Poesie di Titti Follieri Firenze, My Stamp

TESSITURE SPAZIALI 

di Titti Follieri
Morgana Edizioni
 
Oggi, venerdì 30 settembre 2016 ore 17,30
San Casciano Val di Pesa (Firenze) – Biblioteca Comunale, Via Roma 37
presentazione del libro di poesie Tessiture spaziali di Titti Follieri 
con opere visive di LeoNilde Carabba 
Relatrice Maria Ester Mastrogiovanni
Al pianoforte Paolo Cognetti
Tessiture spaziali di Titti Follieri è una raccolta di poesia scritta nell’arco di circa venti anni.
È composta di una sessantina di testi, suddivisi in quattro nuclei tematici: il pianeta dell’amicizia, la costellazione dell’amore, erranze, da Occidente a Oriente.
Le “tessiture” rimandano all’intrecciarsi dei ricordi: persone, luoghi reali e/o sognati che ricompongono la trama della memoria. L’emozione è il filo rosso che costruisce il disegno, il viaggio, l’erranza alla ricerca di una parola essenziale per arrivare al centro dell’intento: salvare dall’oblio le esperienze vissute, accettare l’impermanenza di tutte le cose, lasciando un’immagine, il suono di una voce, una testimonianza individuale, certo singolare, ma anche collettiva.
Il libro, pubblicato da Morgana Edizioni (Firenze) nel 2016 nella collana Dialoghi curata da Alessandra Borsetti Venier, unisce due forme artistiche legate da un antico rapporto, tant’è che Leonardo Da Vinci sosteneva che la pittura è una poesia che si vede e non si sente, la poesia è una pittura che si sente e non si vede.
Nel libro, stampato con inchiostro blu notte, le opere visive di LeoNilde Carabba, sono state elaborate e inquadrate scegliendone dettagli particolari, a dimostrazione che la sua arte può essere una continua metamorfosi e reinvenzione. Così, poesia e pittura sono state sapientemente miscelate in un suggestivo viaggio parallelo dall’universo interiore a quello cosmico. Vedi Gallery: http://www.stamptoscana.it/articolo/gallery/mostra-online-di-leonilde-carabba
Tessere è come creare – scrive Giuseppe Cognetti nella sua Prefazione al libro – partorire, dar vita a qualcosa di nuovo. Al contempo tessere allude alla messa in atto di forze, intrecci, relazioni, nodi che insieme costituiscono, per un singolo, una comunità, un’intera civiltà, un destino.
Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »