energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

The False Illusion vince il Creative Photo Awards 2022 Foto del giorno, Notizie dalla toscana

Siena – Lo scatto The False Illusion firmato dal fotografo portoghese Andre Boto si aggiudica il titolo di vincitore assoluto dell’edizione 2022 del Creative Photo Awards, il concorso dedicato alla fotografia artistica e creativa del Siena Awards, festival internazionale delle arti visive. L’immagine che arriva da Montijo, in Portogallo, accende i riflettori sull’inquinamento, un problema che sebbene riguardi tutti, troppo spesso viene sottovalutato.

La foto, selezionata fra decine di migliaia di immagini inviate da fotografi di 128 Paesi, sarà in mostra assieme alle foto vincitrici delle 12 categorie dell’edizione 2022, in occasione del Siena Awards che si terrà nella città toscana dal 1° ottobre al 20 novembre. La manifestazione fotografica proporrà anche gli scatti vincitori del SIPA (Siena International Photo Awards), del Drone Photo Awards, nonché le mostre personali di Danish Siddiqui (fotografo indiano ucciso il 16 luglio 2021 mentre documentava i combattimenti tra le truppe afgane e i talebani), Ami Vitale, Dan Winters e Peter Mather.

I vincitori del Creative Photo Awards 2022

Nella categoria Abstract si aggiudica il primo posto la fotografa macedone Ana Joveva con lo scatto “Motherhood” realizzato ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti. “Fish, You Can!” è il titolo dello scatto del fotografo bulgaro Yuliy Vasilev vincitore nella categoria Food & Beverage; un invito a utilizzare prodotti freschi e genuini al posto di quelli in scatola.

La categoria Conceptual vede al primo posto la fotografa spagnola Tania Barrenetxea con “Swallow”, un’immagine realizzata durante un periodo in cui la fotografa stava lottando con l’ansia ed una divorante sensazione di sopraffazione emotiva. È il fotografo cinese Fenqiang (Frank) Liu ad aggiudicarsi la categoria Nature & Landscape con “Secret Garden”, una foto scattata a Kraft Azalea Garden, in Florida, ad un airone bianco che spicca il volo da una quercia.

Primo posto nella categoria Nudes per “The Death of Marat” del fotografo cinese Du Yi. Arriva invece da Certaldo, in provincia di Firenze, lo scatto intitolato “Arrivo della Sposa” che si aggiudica la categoria Wedding. La foto del fotografo italiano Damiano Salvadori coglie la commozione dello sposo durante l’attesa della futura moglie.

Giunge ancora da Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, la foto vincitrice della categoria Architecture, realizzata dal fotografo palestinese Ahmad Kaddourah ed intitolata “White Door”. Uno scatto dedicato alle “porte”, simbolo universale di ingresso ed uscita in tutte le culture del mondo.

Con l’immagine intitolata “Hope”, il fotografo Pedro Jarque Krebs si aggiudica per il terzo anno consecutivo il primo posto nella categoria Animals/Pets. Una foto dedicata a un piccolo gorilla nato allo zoo di Madrid grazie ad un programma europeo di tutela delle specie in via di estinzione che il fotografo sta documentando da anni. Nella categoria Portraiture sale sul gradino più alto del podio il fotografo iraniano Alireza Sahebi con la foto intitolata “Aram”. Un’immagine realizzata con il proposito di concentrare lo sguardo sul volto del soggetto attraverso alcuni accorgimenti: eliminare i vestiti dal corpo, enfatizzare le lentiggini ed utilizzare il verde come simbolo della natura.

La foto “Flowers and Bird”, dell’indonesiano Budi Gunawan, conquista il primo posto nella categoria Still life grazie ad uno splendido uccellino colto in volo su un vaso pieno di fiori a simboleggiare la bellezza della natura. Si intitola, invece, “Just in Time” lo scatto dell’australiana Jo Howell vincitrice nella categoria Experimental con un’immagine dagli evidenti connotati geometrici che esalta la capacità impressionante di interazione sociale delle formiche.

La categoria Open Theme vede al primo posto la foto intitolata “Gregory’s Gone” del tedesco Horst Kistner dedicata all’incontro, in una vecchia Coffee House, fra Edward Hopper (The Nighthawk) e Gregory Crewdson, uno dei fotografi preferiti dell’autore dello scatto. Nella categoria Beauty, è nuovamente il fotografo cinese Du Yi a vincere con lo scatto “Heart-shaped Wing”.

Il fotografo iraniano Abolfazl Jafarian, appassionato di ritratti in bianco e nero, colori a suo avviso determinanti per rivelare i sentimenti, si aggiudica la categoria Fashion con “Magical Girl”. Nella categoria Music, invece, l’olandese Cheraine Collette vince con “The Way of the Erhu”, un autoritratto con l’Erhu, un tradizionale strumento a corda della Mongolia.

Primo posto per la fotografa francese Karine Faby nella categoria Product con “i8 Wheel”, un primo piano della carrozzeria e della ruota anteriore di una BMW i8.

È, infine, la fotografa americana Diana Cheren Nygren con “The Persistence of Family” ad aggiudicarsi la sezione Storyboard.

Foto: The False Illusion del fotografo portoghese Andre Boto

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »