energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“The Hobbit”, il regista smentisce morte di animali sul set Cinema

Il regista neozelandese della trilogia “The Hobbit”, Peter Jackson, ha respinto con fermezza le accuse dell'organizzazione animalista Peta, People for the Ethical Treatment of Animals, di base negli Stati Uniti, secondo la quale, durante le riprese del film che si sono da poco concluse, almeno 27 animali, cavalli, capre, pecore e polli sarebbero rimasti uccisi. La portavoce dell'associazione animalista, Kathy Guillermo, aveva dichiarato a Radio New Zealand che molti degli animali “utilizzati” per le riprese sono morti o rimasti feriti a causa di cure o di alloggi inappropriati. E aveva minacciato boicottaggi e manifestazioni di protesta in coincidenza con le prime del film in tutto il mondo. Tuttavia Jackson, lo stesso regista che ha diretto anche la trilogia del Signore degli Anelli di cui “The Hobbit” è appunto il prequel, ha assicurato che sono state adottate misure straordinarie per assicurare che non si usassero realmente animali nelle sequenze di azione o in alcuna altra situazione potenzialmente stressante o pericolosa per l'incolumità fisica e psicologica dell'animale, e che più della metà delle riprese di animali nel film sono state prodotte al computer.

Per quanto riguarda gli alloggi e le cure degli animali, sono state spese centinaia di migliaia di dollari solo lo scorso anno per migliorie alle stalle e ai recinti. Ma secondo i produttori del film, le accuse di maltrattamenti sarebbero venute da alcuni mandriani che erano stati licenziati più di un anno fa, insomma sarebbero una sorta di “vendetta” post licenziamento, mentre l'American Humane Association ha regolarmente monitorato tutti gli animali sul set, confermando la buona salute degli stessi. Secondo i mandriani invece molti degli incidenti che sono accaduti, tra cui la morte di tre cavalli, avrebbero potuto esser prevenuti se Peter Jackson e il resto della produzione avesse dato ascolto ai loro consigli.

“The hobbit” uscirà nelle nostre sale il prossimo 13 dicembre, e sarà il primo di una trilogia che racconta i fatti antecedenti all'altra trilogia de “Il Signore degli anelli”. Le riprese sono iniziate nel marzo 2011, e sono state girate per la maggior parte in Nuova Zelanda. Anche “The Hobbit”, distribuito dalla Warner Bros, è basato sui celebri racconti di J.R.R. Tolkien.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »