energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

“The Shameless” inaugura il 14° Florence Korea Film Fest Cinema

Firenze – Sarà l’anteprima italiana di “The Shameless”noir hard boiled presentato a Cannes 2015 nella sezione “Un Certain Regard”, ad inaugurare la 14/ma edizione del Florence Korea Film Fest venerdì 11 marzo alle 20.30 al cinema Odeon di Firenze. Il film, che sarà proiettato alla presenza del regista Oh Seung-uk, racconta il triangolo amoroso tra un criminale, la sua amante e il poliziotto incaricato di incastrarlo, in una storia intrisa di passioni morbose, inganni, tradimenti e ossessioni. “Amo il cinema western italiano – ha detto il regista Oh Seung-uk, oggi a Firenze – e vorrei realizzare un western coreano sulla falsa riga di quei film che avete prodotto qui in Italia e che hanno avuto successo internazionale”.

Il film racconta la storia del detective Jung Jae-gon che si trova sulle tracce di Park Jun-gil, un uomo sospettato di un omicidio. Jung sospetta che Park entrerà in contatto con la sua amante Kim Hye-kyung, splendida e pericolosa femme fatale (interpretata da Jeon Do-yeon, unica attrice coreana premiata ad un festival internazionale) che lavora come hostess in un bar malfamato. Fingendosi un compagno di cella di Park, il detective riesce ad avvicinarsi a Hye-kyung, ma lentamente l’attrazione verso la donna inizia a far vacillare le sue intenzioni di utilizzarla come fonte di informazioni, alimentando, giorno dopo giorno, una relazione a tre fatta di passioni proibite, speranze e doppio gioco. 

La programmazione del Florence Korea Film Fest partirà alle 16.30 con “The Unjust”, prima pellicola dell’omaggio al regista Ryoo Seung-wan, ospite d’onore di questa edizione. Crudo thriller incentrato su una catena di omicidi, l’opera trova la sua forza nell’impietoso ritratto di una realtà corrotta, dove nulla è come appare e i personaggi si muovono in un doppio gioco continuo. Una vicenda cupa ma non priva di memorabili passaggi ironici e grotteschi, durante cui spicca la prova d’attore del divo Ryoo Seung-beom, fratello del cineasta, seducente e sfrontato come non mai.

Sempre a Ryoo Seung-wan sarà affidata la chiusura della prima giornata della kermesse, con la proiezione alle 22.30 di quello che ad oggi è forse il suo film più celebre: “The city of violence”. Al centro della vicenda è Tae-su, un detective di Seoul che, a causa della morte di un vecchio amico, fa ritorno al paese natale. Appena arrivato, però, l’uomo inizia a sospettare che le cose siano andate diversamente da come sembra. Sono Jackie Chan e Park Chan-wook i numi tutelari a cui “il Tarantino di Corea” guarda nel realizzare questo action movie carico di vigorosa, mirabolante e iperbolica violenza. Un’ora e mezza in cui il regista porta al meglio la sua capacità di orchestrare le scene d’azione più spettacolari, adrenaliniche e ricche d’inventiva regalateci dall’intero cinema coreano dell’ultimo ventennio.

Il Florence Korea Film Fest, ideato e diretto da Riccardo Gelli dell’associazione Taegukgi – Toscana Korea Association, inaugura la quinta edizione della Primavera Orientale, manifestazione che celebra il cinema d’Oriente organizzata da Quelli della Compagnia di Fondazione Sistema Toscana. L’evento si avvale del contributo della Regione Toscana, del Ministero della Cultura e Turismo della Repubblica di Corea, del Comune di Firenze, in collaborazione con FST (Fondazione Sistema Toscana) e KOFIC (Korean Film Council), Asiana Airlines e Kia – Florence Car

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »