energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tirreno-Adriatico: nella crono vince Adriano Malori Sport

Firenze – Con una cronometro individuale sul lungomare di Lido di Camaiore è scattata oggi mercoledì pomeriggio la Tirreno-Adriatico, gara a tappe per professionisti con 22 squadre in gara. La corsa si concluderà martedì prossimo a San Benedetto del Tronto con una crono individuale di 10 chilometri.

Oggi nella prova contro il tempo hanno primeggiato, come era nelle previsioni, gli specialisti della cronometro. Ha vinto l’azzurro 27enne Adriano Malori di Parma precedendo di un secondo il campione elvetico Fabian Cancellara e di due secondi il belga Greg Van Avermaet. I più attesi sono finiti tutti nello spazio di pochi secondi. Per il nostro ciclismo un promettente avvio in una manifestazione così importante. Malori, lo scorso anno, si era aggiudicato la tappa a cronometro a San Benedetto del Tronto.

Naturalmente il risultato di questa breve prova a cronometro non incide affatto sulle previsioni per quanto riguarda l’esito finale della corsa. Pertanto la rosa dei super favoriti conferma al vertice il campione spagnolo Alberto Contador, da tutti indicato come il maggior pretendente al successo finale,  Vincenzo Nibali e il colombiano Nairo Quintana.

Nella scia di questo tris (tra i”super” c’erano anche Chris Froome e Marcel Kittel, ma hanno dato forfait), pedala un nutrito gruppetto di legittimi aspiranti al successo tra i quali figurano Peter Sagan, Fabian Cancellara, Joaquin Rodriguez, Alejandro Valverde, Daniel Martin, Filippo Pozzato, Daniele Bennati tutti possibili protagonisti in questa Tirreno-Adriatico.

Per la tappa di domani, Camaiore-Cascina, e quella, Rieti-Porto Sant’Elpidio, completamente pianeggianti sono favoriti due grandi velocisti March Cavendish ed Elia Viviani. Purtroppo la Toscana, che pure ospita questa 50° edizione della Tirreno-Adriatico per circa la metà (tre tappe e mezzo) non è presente tra le 22 squadre al via pur avendo una valida formazione quale il Team Southeast con sede a San Baronto di Pistoia (ex GS. Neri sottoli di Cerbaia di Lamporecchio).

E tra i 172 corridori in gara solo presenti solo sei toscani in squadre diverse. Si tratta di Manuel Bongiorno di Fucecchio; Daniele Bennati e Rinaldo Nocentini di Arezzo; Fabio Sabatini di Monsummano; Manuel Mori di Molino d’Egola (Pisa) e Kristian Sbaragli di Castelfiorentino.

Domani giovedi, dunque, prima tappa in linea. Partenza da Camaiore ed arrivo a Cascina di Pisa. Questo il percorso : Camaiore; Stiava, Monte Pitoro, Montemagno, Camaiore, Capezzano Pianore, Stiava, Monte Pitoro, Monte San Quirico, Lucca, Bientina, Pontedera, Ponsacco, Perignano, Cenaia, Cascina, Navacchio, Uliveto Terme, Cascina, Navacchio, Uliveto Terme, San Giovanni alla Vena, Cascina. Totale 153 chilometri completamente piatto. Quindi tappa per velocisti. TV. Diretta Raisport 1 dalle 13, alle 15,10; Rai3 dalle 15,10 alle 16,30.

Venerdì partenza da Cascina ed arrivo ad Arezzo con un finale nervoso, piuttosto impegnativo. Sabato da Indicatore di Arezzo a Castelraimondo (Marche) tappa con tre asperità, più un severo strappo nel finale. Domenica partenza da Esanatoglia ed arrivo ai 1675 metri di quota del Monte Terminillo. E prima dell’ultima, lunga e severa asperità i corridori dovranno superare altre due salite il Passo Sallegri e Le Arette.

Lunedì 16 da Rieti a Porto Sant’Elpidio ed infine martedi ultima fatica a San Benedetto del Tronto con la cronometro individuale sul lungomare di 10 chilometri

—————————-

Print Friendly, PDF & Email

Translate »