energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tirreno – Adriatico: cronosquadre a tempo di record, caduta di Moscon Foto del giorno, Sport

Camaiore – La cronosquadre con la quale al Lido di Camaiore è scattata oggi mercoledì la Tirreno-Adriatico è stata vinta dalla BMC Racing Team, team che aveva già prevalso lo scorso anno. Il primo della squadra vincitrice a tagliare il traguardo è stato Damiano Caruso quindi sua la maglia di leader della classifica.

Caruso, pur essendo siciliano, è molto conosciuto ed apprezzato dagli appassionati di ciclismo della Toscana perché da dilettante ha militato per alcune stagioni nel G.S. Mastromarco di Pistoia (nel 2008 vinse pure il titolo italiano).

La squadra vincitrice ha stabilito con 58,321 la media record della corsa sui 22 chilometri del percorso Da segnalare una spettacolare e paurosa caduta di Moscon – in quel momento viaggiava a 60 orari – causata dall’esplosione della ruota anteriore. Un gran capitombolo, ma niente di grave per il corridore.

Al secondo posto si è piazzata la squadra belga della Quick Step a 17”, 3°) la FDJ a 22”. La squadra di Nibali si è classificata al sesto con un ritardo di 53”.

Domani giovedì seconda tappa (sono 7 le tappe : due a cronometro; 2 per velocisti, due per finisseur ed una per scalatori). Ultima tappa il 14 marzo, con la cronometro individuale di 10,200 chilometri, a San Benedetto del Tronto.

La tappa di domani giovedì parte da Camaiore alle ore 10,30 e si conclude, intorno alle ore 16, a Pomarance di Pisa. Il percorso misura 229 chilometri e comprende tre gran premi della montagna nell’ordine Serramazzano; Volterra ed, ad una ventina di chilometri dal traguardo, Montecatini Val di Cecina.

Venerdì la corsa lascerà la Toscana. Partenza da Monterotondo (Pisa) ed arrivo a Montaldo di Castro (Lazio). Il giorno successivo il tappone di montagna. Da Montalto di Castro al Terminillo (gli ultimi 16 chilometri tutti in salita).

Domenica 12 marzo da Rieti a Fermo (saranno attraversate le zone terremotate); il giorno dopo da Ascoli Piceno a Civitanova Marche ed infine il 14 marzo cronometro individuale di 10 chilometri sul lungomare di San Benedetto del Tronto. Tutte le tappe saranno trasmesse in diretta da Raisport 1.

Dalla tappa di domani i più attesi dovrebbero farsi “vedere” come il campione del mondo Sagan, Nibali, Aru, Bennati, Yates, vincitore domenica scorsa a Larciano, Qintana vincitore della Tirreno-Adriatico del 2016, Ewan, Boonen, Boasson Hagen, Uran ed Kwiatkowski vincitore sabato scorso della “strade bianche” a Siena.

Foto di  Stefano Dalle Luche

Print Friendly, PDF & Email

Translate »