energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tirreno-Adriatico: tappa e primato all’olandese Poels Sport

Firenze – In questa edizione della Tirreno-Adriatico dopo un italiano, Adriano Malori, nella cronometro d’apertura a Lido di Camaiore e due belgi a Cascina Jean Debusschere ed ad Arezzo Greg Van Avermaet, oggi sabato nella quarta giornata è stato il turno del 27enne olandese Wout Poels che oltre a vincere la tappa ha pure conquistato la maglia di leader della classifica. L’ultimo successo di Poels lo aveva ottenuto lo scorso aprile con una tappa al Giro dei Paesi Baschi.

La cronaca. Dopo la fuga di due australiani – Durbridge e Haymann – e successivamente di un quartetto formato da Scarponi, Visconti, Arredondo e Fernadez, a sette chilometri dal traguardo lungo la seconda scalata del Crispiero se ne andava di forza Poels che non veniva più raggiunto. Il gruppetto dei migliori era regolato dal colombiano Uran che precedeva in volata Rodriguez, Vuillermoz e quinto classificato l’aretino Nocentini tra i più attivi anche in salita.

In classifica Nibali è nono a 31”; Contador è decimo a 32”.

—————–

Domani domenica la tappa verità perchè l’arrivo è fissato ai 1675 metri di quota del Terminillo. Ma prima di affrontare la lunga, severa salita che porta al traguardo (quasi venti chilometri), i corridori dovranno superare altre due asperità, naturalmente, assai più agevoli, più brevi e cioè Passo Sallegri (metri 1017) nella prima parte della tappa che scatterà da Essanatoglia, e Le Arette (metri 1113) a metà strada.

Quindi tappa dispendiosa di energie che vedrà protagonisti i campioni costretti ad uscire allo scoperto e confrontarsi lungo i tornanti della salita del Terminillo. Gli assi come Contador, Nibali, Quintana, Uran, Valverde, Cancellara, Rodriguez e gli altri che nutrono speranze di vincere questa “Due Mari” non potranno restare passivi nel gruppo.

Il percorso di domani : Esanatoglia, Passo Sallegri (m.1017), Pieve Torina, Le Arette (m.1113), Triponzo, Forca D’Arrone, Castelfranco, Terminillo (m. 1675). Chilometri 200.

Lunedi 16 da Rieti a Porto Sant’Elpidio, tappa per velocisti, ed infine martedi ultima fatica a San Benedetto del Tronto con la cronometro individuale di 10 chilometri sui piatti vialoni del lungomare.

—————————-

Print Friendly, PDF & Email

Translate »