energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tiziano Renzi indagato: il Pd di Rignano accoglie le dimissioni Cronaca

Rignano sull’Arno – Il Partito democratico di Rignano sull’Arno  ha preso atto delle dimissioni di Tiziano Renzi, padre del presidente del Consiglio Matteo Renzi,  indagato dalla procura di Genova per bancarotta fraudolenta.  In una nota diffusa ieri sera, si afferma che “l’assemblea del Partito Democratico, ribadendo la stima nell’operato e nella persona di Tiziano Renzi, ha accolto le dimissioni, nominando un nuovo vicesegretario unico facente funzioni, nella persona di Franco Bonciani, in attesa di convocare in tempi brevi il Congresso”. Il Partito – è scritto ancora nella nota – “era stato messo al corrente della situazione venutasi a creare già martedì 16, dallo stesso segretario, nel corso della assemblea ordinaria programmata da tempo. In quella circostanza Tiziano Renzi ha ribadito la propria estraneità ai fatti, la piena fiducia nell’operato della giustizia, ed ha ritenuto opportuno rassegnare le proprie dimissioni dalla carica di Segretario”.  “Nel confermare la convinta adesione all’operato della Magistratura – conclude la nota –  il Pd ringrazia il segretario dimissionario per l’entusiasmo, l’impegno e la passione profuse in questo periodo verso il partito, nella certezza che presto sarà sgombrato l’orizzonte da ogni sospetto”.
L’indagine, che era stata avviata qualche tempo fa, avrebbe per oggetto il fallimento di una società di distribuzione di giornali. La procura ha chiesto la proroga delle indagini, inviando nello stesso tempo l’avviso di garanzia.  – 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »