energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tom Cruise 50 anni di successi tra matrimoni e divorzi Spettacoli

Oggi Tom Cruise spegne 50 candeline. Ed il suo compleanno arriva proprio pochi giorni dopo l’annuncio ufficiale della fine del suo terzo matrimonio, quello con la collega Katie Holmes, che Cruise aveva sposato nel novembre 2006 a due passi da Roma, nell’incantevole cornice del castello Odescalchi a Bracciano: unione che gli ha dato una figlia, Suri, che oggi ha sei anni. Alle spalle, l’attore aveva già due divorzi: quello del 1990 con Mimi Rogers, dopo un’unione durata tre anni, e quello con Nicole Kidman del 2001, dopo un matrimonio durato più di dieci anni e l’adozione di due bambini.

Una vita privata turbolenta per la star hollywoodiana, che nel suo “curriculum sentimentale” vanta anche una breve storia con la cantante e attrice Cher, di 16 anni più grande di lui, e una relazione di circa tre anni con Penelope Cruz; e una  carriera ricca di soddisfazioni, seppur non coronata ancora da un Oscar: infatti l’attore, attualmente nelle sale con “Rock of Ages”, è stato candidato per tre volte all’assegnazione di una statuetta, come attore non protagonista per “Nato il 4 luglio” nel 90, come attore protagonista per “Jerry Maguire” nel 97 e di nuovo come non protagonista per “Magnolia” nel 2000, ma non l’ha mai vinta.

Ha invece ottenuto tre Golden Globe per gli stessi film. Cruise, nato a Syracuse, nello stato di New York, il 3 luglio 1962, ha ottenuto il suo primo grande successo nel 1983, con il film “Risky Business”. Ma la consacrazione con il grande pubblico internazionale è arrivata con il ruolo di un ufficiale di marina e pilota di caccia, nel celebre “Top Gun” del 1986, film che lo ha consacrato a tutti gli effetti come sex symbol.

L’altro titolo a cui il nome dell’attore è legato in maniera indissolubile è “Mission Impossible”, trasformatosi in vera e propria saga action, con l’attore nel ruolo di un invincibile agente segreto in ben quattro film, nel 1996, nel 2000, nel 2006 e nel 2011. Ma oltre ai ruoli da “eroe”, a cui si possono aggiungere anche le sue splendide interpretazioni in “Rain Man”, “Nato il 4 luglio”, “Codice d’onore” e “L’ultimo Samurai”, l’attore è stato spesso interprete anche di ruoli molto diversi con sfaccettature ben più complesse, come ad esempio il medico William in “Eyes Wide Shut” del 1999, discusso capolavoro del maestro Stanley Kubrick, o il disinvolto e sociopatico sicario nel film thriller di Michael Mann, “Collateral” del 2004.

Tra le curiosità di una carriera trentennale, c’è da dire che per dedicarsi alla lunghissima lavorazione dell’ultimo film di Kubrick l’attore rinunciò al ruolo di protagonista di “Matrix”, un ruolo poi andato a Keanu Reeves. Alla carriera di attore, che conta ben 35 film con quasi tutti ruoli da protagonista, Cruise ha affiancato negli anni quella di valente produttore. Dal 2005, Cruise e Paula Wagner sono stati nominati responsabili della United Artists Studio: Cruise come produttore e Wagner come capo esecutivo.

Ma Tom è anche noto per la sua adesione ed il suo forte sostegno a Scientology, a cui lo avrebbe iniziato la prima moglie Mimi Rogers e che, secondo voci non confermate, sarebbe alla base anche del suo divorzio con la Kidman e con la Holmes. Inoltre, le sue critiche pubbliche nei confronti della psichiatria e dell’uso di farmaci anti depressivi hanno suscitato spesso polemiche e interesse da parte dei media.

Ma i tre divorzi non hanno comunque scoraggiato i bookmakers, che già scommettono su un quarto matrimonio a breve. L’avvocato di Katie Holmes ha dichiarato: “è una faccenda personale e privata per Katie e la sua famiglia, la preoccupazione principale di Katie rimane, come sempre è stato, il bene di sua figlia”. Il divorzio tra Cruise e la protagonista 33enne di “Batman begins” era nell’aria da tempo, tant’è che la Holmes non si era presentata accanto al marito alla recente premiere di “Rock of Ages”. L’attore aveva attribuito la defezione della moglie ad un impegno in Cina.
 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »