energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Torna ‘Artigianato&Aperitivo’, il trekking urbano per scoprire le botteghe fiorentine Breaking news, Cultura, Turismo

Firenze – Dopo il successo della scorsa edizione torna, ad iniziare da giovedì 3 maggio, l’appuntamento con “Artigianato& Aperitivo”, una serie di escursioni nel centro storico di di Firenze alla scoperta di botteghe artigiane che con i loro manufatti rappresentano il tessuto economico della città, spesso conosciute più all’estero che non dagli stessi fiorentini, passeggiate accompagnate da una guida esperta che fornirà notizie sul quartiere, sulla bottega e che terminerà con un aperitivo in uno dei tanti locali, anch’essi ricchi di storia. L’iniziativa firmata Artex-Centro per l’Artigianato artistico e tradizionale della Toscana,  in collaborazione con Officina Creativa e Comune di Firenze, Cna Firenze, Confartigianato Imprese Firenze, Oltrarno Promuove 2.0 e Andare a Zonzo è stata presentata stamattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno  partecipato  Cecilia del Reassessore allo sviluppo economico del Comune di Firenze, Maurizio Sguanci, presidente del Quartiere 1 di Firenze, la vicepresidente di Artex Sara Biagiotti, il presidente di Confartigianato Imprese Firenze Alessandro Vittorio Sorani e Lorenzo Mori per Cna Firenze.

“Abbiamo deciso di riproporre questa iniziativa dopo il successo dello scorso anno – ha affermato  afferma Giovanni Lamioni, presidente di Artex – Si tratta di occasioni importanti per far conoscere meglio la città e le sue tradizioni. L’artigianato rappresenta un’eccellenza del territorio e quest’iniziativa offre un punto di vista unico ai suoi partecipanti”. “Un esperimento riuscito che quest’anno si allarga coinvolgendo non solo l’Oltrarno ma altri importanti luoghi di Firenze da riscoprire e valorizzare – ha detto l’assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re – A partire da via Palazzuolo che sarà toccata da due bellissime tappe del tour. Un modo per sostenere e promuovere lo straordinario patrimonio rappresentato dai nostri artigiani e dalle nostre botteghe, ma anche per dare un’immagine diversa e attrattiva a questa parte del centro storico”. “Una bella opportunità per scoprire le botteghe storiche del Quartiere 1 – ha detto Sara Biagiotti – da Via Palazzolo, una delle strade più significative del centro storico ricca di botteghe artigiane, fino a San Niccolò, Ponte Vecchio, un momento di conoscenza per tutti i cittadini, un trekking urbano che favorisce la socialità”. “Le botteghe artigiane sono la grande forza di questa città – ha sottolineato Maurizio Sguanci – un patrimonio importantissimo, spesso più conosciuto all’estero che non dagli stessi cittadini. Spina dorsale dell’economia cittadina, un occasione questa che permette di ammirare anche luoghi d’arte, le botteghe sono un presidio del territorio e fondamentali per la vira del rione e molte si stanno ristrutturando per adeguarsi alle sfide del mercato”. “ Sono contento che questa esperienza venga bissata – ha detto  il presidente di Confartigianato Imprese Firenze Alessandro Vittorio Sorani – mi colpì molto la partecipazione dello scorso anno, è un modo per riscoprire la città e i luoghi dove si fa impresa, anche dove viene servito l’aperitivo è la riscoperta di un bar della zona, per i fiorentini è un modo per riscoprire tante attività. Non è vera la desertificazione, continuano a nascere sempre più imprese” . “ Posso di dire di aver fatto esperienza diretta lo scorso anno con una visita a botteghe di erboristeria e profumeria che non conoscevo – ha detto Lorenzo Mori della  Cna Firenze – spesso non si mettono a fuoco le realtà a noi vicine. Il patrimonio di Firenze è ricco anche di relazioni sociali e civili, la vita rifiorisce perché rifioriscono i rapporti. Qualcuno prende il testimone di chi ha fatto grande Firenze, i nostri geni sono fatti di queste realtà artigiane, ringrazio Artex e l’assessore che ci consentono di tenere vivo questo patrimonio”.Le escursioni, sono in tutto otto  dal 3 maggio al 14 giugno per riprendere poi dal 27 settembre all’8 novembre,   sono pensate per chi esce da lavoro e, in compagnia di colleghi, amici, in famiglia o anche da soli, vuole rilassarsi facendo una passeggiata in città. Una guida esperta di ‘Andare a Zonzo’ accompagnerà i visitatori prima alla scoperta del quartiere, poi la visita in una bottega artigiana e infine un aperitivo. Un modo diverso per guardare Firenze e conoscere più a fondo le sue tradizioni. Ogni data avrà un tema che farà da filo conduttore delle escursioni. La prenotazione è obbligatoria, con un numero limitato di partecipanti per appuntamento (suwww.andareazonzo.com/urbano oppure sulla pagina Facebook @andareazonzo).

Ecco gli appuntamenti a partire dalle 18.00:

3 maggio 2018 “I Rucellai. Storia di un colore orientale”, visita al centro storico/stazione, alla bottega artigiana Il Bussetto, aperitivo a La Boite

17 maggio 2018 “Artigiani scomparsi, visita in Santo Spirito, alla bottega artigiana Studio Arti Plastiche Joyce Terreni, aperitivo da Italian Tapas

31 maggio 2018 “Un viaggio di andata e ritorno al cuore della religiosità cittadina”, visita in San Niccolò, alla bottega artigiana Gioiellerie Dari, aperitivo da Il Rifrullo

14 giugno 2018 “La Firenze esoterica”, visita in San Frediano, alla bottega Sagliano – Concetti Sartoriali, aperitivo da Il Bovaro

27 settembre 2018 “Le leggende sepolte”, visita nel centro storico/stazione, alla bottega artigiana Ubaldo Baldini Bronzista, aperitivo da A Casa Ca.Fe.

11 ottobre 2018 “Il capolavoro della letteratura”, visita in Santo Spirito, alla bottega artigiana L’Ippogrifo Stampe d’Arte, aperitivo da Volume

25 ottobre 2018 “La città rossa: tra logge e brigate di festanti”, alla bottega artigiana Cecilia Falciai – Decorazioni Artistiche Scagliola e Mosaico, aperitivo da La Sosta dei Papi

8 novembre 2018 “Vasari, che ingegno! Dagli uffici di Cosimo I al passaggio aereo più famoso del mondo”, visita su Ponte Vecchio, nella bottega artigiana Legatoria Il Torchio, aperitivo da Amblè

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »